ULTIMI TEMPI


 
IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi
Ultimi argomenti
» se donerai un sorriso
Sab Ott 19, 2013 6:09 pm Da filippo

» una stella ti fa ricordare
Ven Ott 11, 2013 10:02 pm Da filippo

» dona l'amore
Ven Ott 11, 2013 9:12 pm Da filippo

» un ricordo
Gio Ott 10, 2013 9:14 pm Da filippo

» il cielo e il sole e il mare
Gio Ott 10, 2013 9:14 pm Da filippo

» LADRO DEL TEMPO
Gio Ott 10, 2013 7:00 pm Da filippo

» TORNADO MOSTRO IN USA
Sab Ott 05, 2013 5:38 pm Da filippo

» GUARDAVO LA BELLEZZA
Ven Ott 04, 2013 9:35 pm Da filippo

» INGHILTERRA, USA, AUSTRALIA, CANADA SONO PEGGIO DI SODOMA
Mer Ott 02, 2013 7:36 pm Da filippo

» QUANDO IL TUO CUORE
Mar Ott 01, 2013 3:10 pm Da filippo


contatori internet

http://www.finedeitempi.altervista.org/

 

http://www.peterjamesx.com/

Chi è in linea
In totale ci sono 2 utenti in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 2 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

Il numero massimo degli utenti in linea è stato 98 il Mer Nov 26, 2014 10:00 pm

Condividere | 
 

 SPERIMENTANDO GESU’ CRISTO NELLA REALTÀ

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
filippo



Data d'iscrizione : 27.01.10
Età : 37

MessaggioOggetto: SPERIMENTANDO GESU’ CRISTO NELLA REALTÀ    Gio Ago 12, 2010 6:58 pm

Nessuno insegna come si può veramente sperimentare Cristo
nella realtà.

Bisogna camminare con un sorriso?

Bisogna mettere un adesivo con l’arcobaleno in macchina
con scritto: “C’è speranza?”

Assolutamente no!

A causa delle prediche del vangelo sulla salute e ricchezza
molti parrocchiani credono sbagliatamente di essere i soli a non avere
le tante desiderate esperienze con Cristo.

In molti casi si hanno esperienze con Gesù Cristo quando si è di fronte a:
ostacoli, rifiuti, scoraggiamenti, dolori, sofferenze etc.

Siamo veramente figli di Cristo e ci dobbiamo rendere conto
che dobbiamo soffrire per essere corretti.

Ebrei 12:6 perché il Signore corregge colui che egli ama
e sferza chiunque riconosce come figlio.
Ebrei 12:7 E' per la vostra correzione che voi soffrite!
Dio vi tratta come figli; e qual è il figlio che non è corretto dal padre?

Come abbiamo ripetutamente detto dobbiamo pregare Dio di essere
la nostra pace, il nostro consolatore, la nostra saggezza,
il nostro discernimento, etc.

Da un altro punto di vista dobbiamo anche considerare che non riusciamo
a capire quello che succede nelle nostre famiglie, nel lavoro,
nella città dove viviamo e nel mondo.

Credo che sia molto importante capire che certe nostre esperienze
ci permettono di vedere di sfuggita la sofferenza dell’Eterno.

L’abbiamo accennato nel nostro documento:
FEDE E LUNGA SOFFERENZA
http://peterjamesx.com/Italian/Italian%20Docs/Faith%20And%20Long%20Suffering.htm

Nei Genesi 6 l’Eterno si era pentito di avere creato l’uomo.

Genesi 6:7
Il Signore disse: «Sterminerò dalla terra l'uomo
che ho creato: con l'uomo anche il bestiame e i rettili
e gli uccelli del cielo, perché sono pentito d'averli fatti».

Molto raramente diciamo all’Eterno che siamo spiaciuti,
ma ddobbiamo dirlo spesso perchè è la definizione del pentimento.

Strong no 05162 significa essere spiaciuto.

Ecco alcuni esempi:

RIBELLIONE

Siamo sostanzialmente ribelli.

La Bibbia parla molto sulla ribellione, da Genesi all’Apocalisse.

Ecco due esempi:

Isaia 30:1
Guai a voi, figli ribelli -oracolo del Signore –
che fate progetti da me non suggeriti, vi legate con alleanze
che io non ho ispirate così da aggiungere peccato a peccato.

Isaia 30:9 Poiché questo è un popolo ribelle, sono figli bugiardi,
figli che non vogliono ascoltare la legge del Signore.

Se l’Eterno ci dice direttamente o con la Sua Parola di fare qualcosa
invariabilmente disubbidiamo.

Soffriamo perchè non diamo retta all’avviso dell’Eterno.

Questa è la lezione principale di tutta la bibbia.

Ci conmportiamo esattamente come i nostri primi genitori,
mangiamo dall’Albero della Morte, Satana piuttosto che dall’Albero della Vita,
Gesù Cristo.

Genesi 2:16 Il Signore Dio diede questo comando all'uomo:
«Tu potrai mangiare di tutti gli alberi del giardino,
Genesi 2:16 ma dell'albero della conoscenza del bene
e del male non devi mangiare, perché, quando tu ne mangiassi,
certamente moriresti».

Vale la pena notare che benchè l’Eterno ci perdoni i peccati,
non significa che siamo esenti della pena.

L’Eterno ci da la sofferenza per insegnarci e anche per assicurarsi
che in futuro evitiamo di peccare ancora.

Dobbiamo imparare le lezioni che ci sono date.

A causa del dono del libero arbitrio l’Eterno non può forzarci a fare quello
che è giusto, quindi dobbiamo evitare i dolori inevitabili
per la nostra ribellione.

Siamo nella stessa posizione con i nostri cari.

Vediamo la loro ribellione e i risultati prima che succedano.

Ci rendiamo perfettamente conto dei problemi nelle nostre famiglie,
ma sappiamo che se diciamo o facciamo qualcosa
che faccia peggiorare la situazione.

Soffriamo in silenzio, incapaci di comprendere come i nostri figli
si possano essere cacciati in tale pasticcio.

Naturalmente ci dimentichiamo che anche noi siamo ribelli come loro.

La verità è che la ribellione è ribellione.

Ezechiele 2:7 Tu riferirai loro le mie parole, ascoltino o no,
perché sono una genìa di ribelli.

La nostra sofferenza è simile a quella dell’Eterno.

Egli soffre quando ci vede ribelli.

Noi soffriamo quando vediamo la rivalità tra i nostri fratelli.

MATRIMONIO

Le relazioni matrimoniali sono esempi classici di esperienze
riflesse subite da Gesù Cristo.

Per la maggior parte del tempo marito e moglie sono ai ferri corti.

Ognuno vuole controllare e manipolare l’altro anche al punto
di negare all’altro il dovere coniugale.

1 Corinzi 7:5 Non astenetevi tra voi se non di comune accordo
e temporaneamente, per dedicarvi alla preghiera, e poi ritornate
a stare insieme, perché satana non vi tenti nei momenti di passione.

Neghiamo a Gesù Cristo l’opportunità di avere una rapporto intimo con noi,
perche’ facciamo quello che ci fa comodo e non la sua volontà.

Conosco delle coppie che fanno parte della stessa organizzazione
religiosa, ma vanno alle riunione in località diverse,
benchè vivono sotto lo stesso tetto!!!

Che assurdità!

Crediamo veramente che l’Eterno faccia il nostro gioco
dicendoci di amare anche i nostri nemici?

Crediamo che l’Eterno ci stia dicendo: “Ben fatto, Miei fedeli?”

Oppure soffre a lungo per l’inganno e le menzogne delle persone,
apparentemente Sue?

Dove sono le mogli che aiutano i mariti?

Dove sono i mariti che amano le mogli?

Dove sono i figli ubbidienti?

Come possiamo pensare di trattare in un certo modo
le persone alle riunioni o al lavoro e in un altro modo i nostri partners?

Gesù Cristo ha detto che dobbiamo amare anche i nostri nemici:

Matteo 5:44
ma io vi dico: amate i vostri nemici
e pregate per i vostri persecutori,

Possiamo ingannare noi stessi ma non l’Eterno.

Praticamente noi, figli di Dio, lo trattiamo proprio in modo vergognoso.

La nostra esperienza può farci sentire un pò la sofferenza
che Gesù Cristo sente da molti anni a causa nostra.

L’ho già accennato, ma lo ripeto.

Diciamo che essendo singolo spero di sposarmi.

Gli anni passano, ma non succede e continuo a domandarmi
dov’è la moglie che mi è stata promessa?

Questo è esattamente quello che Gesù Cristo si sta domandando:
«Dov’è la Mia Sposa? »

Nell’Apocalisse, capitolo 2 e 3 ci sono istruzioni riguardo la Sua Sposa
di farsi pronta.

Sfortunatamente la Sua Sposa è occupata a fare le proprie cose
senza preoccuparsi delle istruzioni.

Molti possono pensare che riguardi solo le persone singole,
purtroppo si tratta anche di quelle sposate.

A causa dell’egoismo e altre ragioni, la persona sposata si domanda:
« Dov’è la persona che ho sposato? Dov’è mia moglie?
Dov’è mio marito? Dov’è l’uomo che ho sposato?

Quindi nella nostra condizione coniugale solitaria,
ancora una volta sperimentiamo la sofferenza di Gesù Cristo
a causa della sua sposa ribelle.

Lo stesso principio vale per il dolore.
Ringraziamo e lodiamo quando soffriamo?

Non preoccupatevi del vangelo sulla ricchezza e sulla salute.

Dio si prenderà cura dei nostri bisogni, ma nel frattempo
siamo sotto il Suo tirocinio e benchè a un grado inferiore,
ci fa sperimentare la sofferenza di Gesù.

Solamente con le nostre esperienze personali e non quelle intelletuali
siamo in grado di stabilire un rapporto con quelli che soffrono.

Molte volte è un’esperienza umile scoprire che quello che troviamo difficile
a affrontare con gli altri, spesso riflette la nostra stessa vita.

Se vi sentite solitari, anche Gesù Cristo si sente solitario.

Se vi sentite respinti, anche Gesù Cristo si sente respinto.

Isaia 53: 3
Disprezzato e reietto dagli uomini, uomo dei dolori
che ben conosce il patire, come uno davanti al quale ci si copre la faccia,
era disprezzato e non ne avevamo alcuna stima.
Isaia 53: 4 Eppure egli si è caricato delle nostre sofferenze,
si è addossato i nostri dolori e noi lo giudicavamo castigato,
percosso da Dio e umiliato.

Notate il presente: ‘è umiliato’

Quando sperimentate tutte le cose che abbiamo accennato,
ricordatevi che siamo bambini del Dio vivente e a dispetto
delle nostre condizioni viviamo la vita vittoriosa di Gesù Cristo.

Non siete soli come potete pensate.

Giovanni 15:20 Ricordatevi della parola che vi ho detto:
Un servo non è più grande del suo padrone. Se hanno perseguitato me,
perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola,
osserveranno anche la vostra.

Il nostro tirocinio è rigoroso, alla sera sopraggiunge il pianto,
ma al mattino la gioia.

Salmi 30:5
perché la sua collera dura un istante, la sua bontà per tutta la vita.
Alla sera sopraggiunge il pianto e al mattino, ecco la gioia.

http://www.peterjamesx.com/Italian/Italian%20Messages%20Index.htm

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
SPERIMENTANDO GESU’ CRISTO NELLA REALTÀ
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» La dinamica del Bersaglio: nella realtà e in rete
» Primo elfetto nella noce portafortuna
» il genio nell'arte e nella società
» Coniglietto nella noce
» Il tempo: è una dimensione della realtà o una condizione psichica?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ULTIMI TEMPI :: DOCUMENTI DI PETER JAMES-
Andare verso: