ULTIMI TEMPI


 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi
Ultimi argomenti
» se donerai un sorriso
Sab Ott 19, 2013 6:09 pm Da filippo

» una stella ti fa ricordare
Ven Ott 11, 2013 10:02 pm Da filippo

» dona l'amore
Ven Ott 11, 2013 9:12 pm Da filippo

» un ricordo
Gio Ott 10, 2013 9:14 pm Da filippo

» il cielo e il sole e il mare
Gio Ott 10, 2013 9:14 pm Da filippo

» LADRO DEL TEMPO
Gio Ott 10, 2013 7:00 pm Da filippo

» TORNADO MOSTRO IN USA
Sab Ott 05, 2013 5:38 pm Da filippo

» GUARDAVO LA BELLEZZA
Ven Ott 04, 2013 9:35 pm Da filippo

» INGHILTERRA, USA, AUSTRALIA, CANADA SONO PEGGIO DI SODOMA
Mer Ott 02, 2013 7:36 pm Da filippo

» QUANDO IL TUO CUORE
Mar Ott 01, 2013 3:10 pm Da filippo


contatori internet

http://www.finedeitempi.altervista.org/

 

http://www.peterjamesx.com/

Chi è online?
In totale ci sono 5 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 5 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 98 il Mer Nov 26, 2014 10:00 pm

Condividi | 
 

 BADATE COME PARLATE

Andare in basso 
AutoreMessaggio
filippo

avatar

Data d'iscrizione : 27.01.10
Età : 38

MessaggioTitolo: BADATE COME PARLATE   Lun Gen 10, 2011 9:57 pm

Matteo 12:34 Razza di vipere, come potete dire cose buone,
voi che siete cattivi? Poiché la bocca parla dalla pienezza
del cuore.


Ci è stato chiaramente detto che quello che è nel nostro cuore
viene riflettuto in quello che diciamo.

Se dico mi dispiace, ma non lo intendo per niente, non può cancellare
il dolore e il male che faccio.

Ricordatevi che non potete cancellare le parole che dite.
Quindi è importantissimo pensare prima di parlare.

Sono immensamente addolorato delle parole che sento
al giorno d’oggi.

Non fa distinzione se si trattano di menzogne dei politici,
capi delle chiese, giovani e anziani.

Le Nostre Parole sono un barometro della nostra condizione spirituale.

Sembra che nessuno si renda conto della serietà di quello che dice.

TUTTI noi dobbiamo pienamente comprendere l’importanza
di controllare:

Quello che diciamo,
Come lo diciamo,
Quando lo diciamo

Recentemente in Inghilterra una testimone è stata respinta dal giudice,
perchè troppo onesta e attedibile per essere una buona testimone.

L’epistola di Giacomo rende chiaramente il potere distruttivo
della lingua.

La lingua si vanta.
La lingua è maligna.
La lingua contamina tutto il corpo.
La lingua è piena di veleno mortale.
La lingua è un piccolo fuoco quale grande foresta può incendiare.
La lingua non può essere domata.

Giacomo 3:5 Così anche la lingua: è un piccolo membro
e può vantarsi di grandi cose. Vedete un piccolo fuoco
quale grande foresta può incendiare!

Giacomo 3:6 Anche la lingua è un fuoco, è il mondo dell'iniquità,
vive inserita nelle nostre membra e contamina tutto il corpo
e incendia il corso della vita, traendo la sua fiamma dalla Geenna

Giacomo 3:8 ma la lingua nessun uomo la può domare:
è un male ribelle, è piena di veleno mortale.


Di tanto in tanto ricevo delle abusive emails a causa dei miei video.
Non m’importa per nulla, ma quello che mi preoccupa è che la gente
non si rende conto che TUTTE le parole hanno un carico utile
di vita o morte.

Proverbi 18:21 Morte e vita sono in potere della lingua
e chi l'accarezza ne mangerà i frutti.

Non m’importa niente, semplicemente perchè sono stato benedetto
e rinforzato da ignorare gli attacchi verbali e continuare
rapidamente la mia chiamata.

Se dite parole di vita, influeranno in modo positivo il destinatario
fino al livello molecolare.

Siamo qualcosa come 80% d’acqua ed è stato scientificamente
dimostrato con una speciale nano-fotografia che le parole positive
cambiano in meglio la struttura dell’acqua.

Avrà un buon effetto sul corpo.

Allo stesso modo le parole negative cambiano in peggio
la struttura dell’acqua.
Avrà un brutto effetto sul corpo.

L’abbiamo illustrato con foto in un video precedente.

Proverbi 10:20 Argento pregiato è la lingua del giusto,
il cuore degli empi vale ben poco.

Proverbi 12:18 V'è chi parla senza riflettere: trafigge come
una spada; ma la lingua dei saggi risana.

Proverbi 15:2 La lingua dei saggi fa gustare la scienza,
la bocca degli stolti esprime sciocchezze.



Se dite parole di odio e morte, ricadranno precisamente su di voi.

Se siete una persona polemica non sperimenterete mai
una vita di pace.

Proverbi 26:21 Mantice per il carbone e legna per il fuoco,
tale è l'attaccabrighe per rattizzar le liti.

Sfortunatamente al giudizio sarà chiesto a molti mariti e mogli
di render conto delle loro parole.

Sarà loro mostrato come le loro parole avevano influito
la vita dell’altro partner.

Molti saranno scioccati quando sapranno che sono stati
direttamente responsabili della buona o cattiva salute dell’altro
a causa delle parole dette.

Il parlatore negativo raccoglie automaticamente una raccolto amaro,
in quanto le parole si ritorciono contro quello che le ha mandate.

Inoltre, al giudizio sarà chiesto di render conto di ogni singola parola.

Sarebbe più saggio tenere la lingua tra i denti e lasciare
che il silenzio parli.

Dal mio giardino posso sentire dei giovani gridare con un linguaggio
osceno.

Posso sentire anche i loro genitori/nonni parlare allo stesso modo.

La bestemmia è accettata al giorno d’oggi come normale
comportamento, ma è condannata nella Parola di Dio.

Quando bestemmiamo ci sono delle conseguenze, cioè maledizioni.

La nostra bocca ci ficca nei grossi guai.

Geremia 23:10 Poiché il paese è pieno di adùlteri;
a causa della maledizione tutto il paese è in lutto, si sono inariditi
i pascoli della steppa. Il loro fine è il male e la loro forza è l'ingiustizia.
Geremia 23:11 Perfino il profeta, perfino il sacerdote sono empi,
perfino nella mia casa ho trovato la loro malvagità. Oracolo del Signore.
Geremia 23:12 Perciò la loro strada sarà per essi come sentiero
sdrucciolevole, saranno sospinti nelle tenebre e cadranno in esse,
poiché io manderò su di essi la sventura, nell'anno del loro castigo.
Oracolo del Signore.

Geremia 23:13 Tra i profeti di Samaria io ho visto cose stolte.
Essi profetavano in nome di Baal e traviavano il mio popolo Israele.
Geremia 23:14 Ma tra i profeti di Gerusalemme ho visto cose nefande:
commettono adultèri e praticano la menzogna, danno mano
ai malfattori, sì che nessuno si converte dalla sua malvagità;
per me sono tutti come Sòdoma e i suoi abitanti come Gomorra».

Le bugie della stampa sono accettate come normali.

In realtà quando mentite, morite un poco voi e anche la persona
alla quale mentite.

Quando alla fine la verità salta fuori, allora si può morire parecchio.

Quando mentiamo distruggiamo la fiducia in parole e azioni.
La fiducia infranta non può più essere dimenticata e ripristinata.

Esodo 20:16 Non pronunciare falsa testimonianza
contro il tuo prossimo.

Una volta eravamo abituati alle menzogne dei politici e degli avvocati.

Ora mentiscono tutti, compreso i capi delle chiese.

Sunday Mail : BRIAN PADDICK: Criminali nella polizia?
Ne ho incontrati parecchi. di Brian Paddick
2:15 AM, 15 Marzo 2009
Non mi sono sorpreso quando la scorsa settimana i Liberali Democratici
hanno rivelato che più di 1,000 agenti della polizia hanno condanne
criminali per offese compreso la violenza, il furto e il deviare il corso
della giustizia.

Durante la mia carriera nella polizia di Londra ho presieduto
un numero di tribunali disciplinari e so che ci sono dei poliziotti
brutali e disonesti.
. . . . . tuttavia, molto spesso ero sconfitto dal sistema.

Pochi si rendono conto cosa significa ‘Notizie’.

Si tratta di spettacolo e completamente estraneo alla Verità.

Condotta disgustosa passa come spettacolo.

Programmi al telefono, commenti su articoli dei giornali mostrano
esattamente quanto abbiamo degenerato.

Recentemente abbiamo avuto incredibilmente delle lamentele
da parte dei Mussulmani su una blasfema produzione ebraica
in Israele che degrada Cristo e Sua madre, ma c’è stato a mala pena
una parola da parte della cristianità.

Non sono stato per niente sorpreso, perchè ho molti documenti
e video che espone l’abominazione del Talmud che precisa
la stessa cosa.

Leggete:
LA SINAGOGA DI SATANA



Ci sono molte persone che gridano ad alta voce che la tortura
è accettabile se salva vite dal ‘terrorismo.’

Ci sono capi delle chiese che dicono che va bene uccidere i nostri nemici
prima che uccidono noi.

Prima di tutto dobbiamo verificare chi sono i veri terroristi.

Secondariamente dobbiamo capire che chiunque non è d’accordo
con quello che il governo dice è considerato terrorista.

Quindi si può essere messi in prigione a tempo inderteminato
senza un processo e senza ricorso a un avvocato.

Quindi le stesse persone che sopportano la tortura saranno
molto sorpresi che in un batter d’occhio possono essere
tacciati come terroristi.

Ha importanza?
Sto facendo di una mosca un elefante?
Sto creando scompiglio?

Vi dimostrerò chiaramente che ha importanza e anche influisce
sulla vostra vita.

Il pensiero è il padre dell’azione

Significa che secondo Gesù Cristo pensare è come fare.
Questo è esattamente quello che ha detto.

Matteo 5:28 ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla,
ha gia commesso adulterio con lei nel suo cuore.

Molte persone pensano che la libertà di parola ci da il diritoo
di dire tutto quello che vogliamo.

É un grosso sbaglio

Al giorno d’oggi ripetere le parole dell’’Eterno Dio della bibbia
può causare di finire in prigione.

É un fatto facilmente provato.

Dobbbiamo veramente afferrare il concetto che quelli che promuovono
le torture e gli omicidi raccoglieranno la stessa punizione degli autori.

Dalla parte positiva ci sono benedizioni per quelli che ricevono
la vera parola di Dio e i Suoi servi.

Matteo 10:41 Chi accoglie un profeta come profeta, avrà la ricompensa
del profeta, e chi accoglie un giusto come giusto, avrà la ricompensa
del giusto.
Matteo 10:42 E chi avrà dato anche solo un bicchiere di acqua fresca
a uno di questi piccoli, perché è mio discepolo, in verità io vi dico:
non perderà la sua ricompensa».

Dalla parte negativa notate che ancora una volta parla di quelli
che non vi ascoltano.

Marco 6:11 Se in qualche luogo non vi riceveranno
e non vi ascolteranno, andandovene, scuotete la polvere di sotto
ai vostri piedi, a testimonianza per loro».

Geremia 50:40 In verità vi dico, nel giorno del giudizio il paese
di Sodoma e Gomorra avrà una sorte più sopportabile di quella città.

Sodoma e Gomorra furono bruciate per le loro abominevoli i
mmoralità sessuali.

Ho detto migliaia di volte, raccoglieremo quello che stiamo seminando.

Galati 6:7 Non vi fate illusioni; non ci si può prendere gioco di Dio.
Ciascuno raccoglierà quello che avrà seminato.

Ha importanza quando diciamo che le torture e gli omicidi sono accettabili?

Sono parole futili o sconsiderate?

Matteo 12:36 Ma io vi dico che di ogni parola infondata gli uomini
renderanno conto nel giorno del giudizio;

Ha importanza quando gli ateisti dicono che l’Eterno Dio
non esiste e io sto raccontando delle favole?

Il libro dell’Apocalisse dice che ha importanza, in quanto
ogni cosa viene registrata e saremo giudicati secondo quello
che abbiamo fatto.

Apocalisse 20:12 Poi vidi i morti, grandi e piccoli, ritti davanti al trono.
Furono aperti dei libri. Fu aperto anche un altro libro, quello della vita.

I morti vennero giudicati in base a ciò che era scritto in quei libri,
ciascuno secondo le sue opere.

Il libro di Giuda è molto preciso sulla condanna di quelli che odiano Dio.

Dice: gli empi, che hanno commesso le opere di empietà tutti gli insulti,
che hanno pronunziato contro di Dio.

Giuda 1:15 e per convincere tutti gli empi di tutte le opere
di empietà che hanno commesso e di tutti gli insulti che peccatori
empi hanno pronunziato contro di lui».

In Inghilterra c’è una grande proposta di denunciare l’Eterno Dio
da parte di vari intellettuali e universitari.

Il problema è più profondo perchè ci è stato detto che anche
l’immaginazione nel notro cuore è malvagio.

Questo è lo stato ancora prima che le parole siano dette.

In Matteo, capitolo 24 ci è stato detto che oggi è esattamente
come fu ai giorni di Noè.

Sappiamo bene quello che è successo a loro.

Furono completamente distrutti dal diluvio universale all’eccezione
di Noè e della sua famiglia.

Genesi 6:5 Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande
sulla terra e che ogni disegno concepito dal loro cuore
non era altro che male.

Per molte persone il letto non è un posto per dormire,
ma piuttosto per tramare il male.

Michea 2:1 Guai a coloro che meditano l'iniquità e tramano
il male sui loro giacigli; alla luce dell'alba lo compiono,
perchè in mano loro è il potere.

É inoltre spiegato in:

Isaia 59:7 I loro piedi corrono al male, si affrettano a spargere
sangue innocente; i loro pensieri sono pensieri iniqui, desolazione
e distruzione sono sulle loro strade.

Il messaggio nel Nuovo Testamento è esattamente lo stesso
e tristemente è lo stesso al giorno d’oggi.

Romani 3:10 come sta scritto: Non c'è nessun giusto, nemmeno uno,
Romani 3:11 non c’è sapiente, non c'è chi cerchi Dio!
Romani 3:12 Tutti hanno traviato e si son pervertiti;
non c'è chi compia il bene, non ce n'è neppure uno.

Notate come i seguenti versi focalizzano sulle nostre lingue.

Romani 3:13 La loro gola è un sepolcro spalancato,
tramano inganni con la loro lingua, veleno di serpenti
è sotto le loro labbra,
Romani 3:14 la loro bocca è piena di maledizione e di amarezza.
Romani 3:15 I loro piedi corrono a versare il sangue;

Romani 3:16 strage e rovina è sul loro cammino
Romani 3:17 e la via della pace non conoscono.
Romani 3:18 Non c'è timore di Dio davanti ai loro occhi.

Come molte volte ho detto le menzogne e gli omicidi sono fratelli.

Dove c'è uno trovate l’altro

Questi due fratelli hanno un altro fattore comune che li rende un triad.

Il terzo e l’importantissimo membro del triad è che nè i menzogneri
nè gli omicida temono l’Eterno Dio.

Qual’è la fine di quelli che sono membri di questo triad?

Vi ricordate che ho accennato ad alcune scusate torture e omicidi?

Diamo uno sguardo al libro di Enoch e vediamo quello
che succederà ai menzogneri, ai torturatori e agli omicida.

Sia che l’accettato oppure no, l’Eterno Dio non è solamente
un Dio di amore, ma anche un Dio di colera.

Anche gli angeli ribelli saranno puniti.

Spesso sono gli spiriti immondi che sentiamo dire parole ribelli
e di menzogne dalle bocche di quelli che sono sotto il loro potere.

Queste parole seducono e ingannano.

Tutte le ribellioni saranno premiate con la punizione.

Sono le parole seducenti che hanno portato l’uomo su una cattiva strada.

Enoch 67:4 Incarcererà gli angeli che hanno mostrato ingiustizia
nella valle bruciante che mio nonno Enoch mi aveva mostrato
in passato nell’occidente tra le montagne d’oro . . . .

Enoch 67:6 . . . . .e quella valle degli angeli che avevano portato
su una cattiva strada (l’umanità) bruciava
Enoch 67:7 sotto quella terra. E attraverso le sue valli
procedevano ruscelli di fuoco, dove questi angeli sono puniti
per avere portato su una cattiva strada quelli che dimorano nella terra.

Enoch 69:27 Ed Egli sedette sul trono della sua gloria,
E la somma del giudizio fu data al Figlio dell’Uomo,
E causò la morte e la distruzione dei peccatori dalla faccia della terra,

E di quelli che avevavo portato su una cattiva strada il mondo.

Enoch 69:28 In catene saranno messi, e nei loro posti di distruzione
saranno imprigionati, E tutte le loro opere svaniscono dalla faccia
della terra.



Ci sono alcuni che dicono parole dure contro i veri servi dell’Eterno Dio.

Non è una cosa da niente.

É meglio rimanere zitti.

Matteo 12:37 poiché in base alle tue parole sarai giustificato
e in base alle tue parole sarai condannato».

Proverbi 13:3 Chi sorveglia la sua bocca conserva la vita,
chi apre troppo le labbra incontra la rovina.
I servi dell’Eterno Dio possono aspettarsi insulti
senza ragione come un fatto normale.

Salmi 109:3 Mi investono con parole di odio, mi combattono
senza motivo.

C’è un rapporto drammatico di quello che successe a due persone
che parlarono contro Mosè, un umile servo dell’Altissimo Dio.

Mosè, un israelita aveva sposato una etiopica (nera).

Aaron, suo fratello e sommo sacerdote, e Maria sua sorella
non erano contenti di questo matrimonio.

Numeri 12:1 chiarisce la vera ragione per la loro lamentela

Si lamentarono con Mosè, ma eludendo il principale problema:
la moglie ethiopica.

Lo attaccarono dicendo che anche loro erano servi di Dio,
quindi potevano parlare per Dio.

In altre parole non avevano bisogno di Mosè

Aaron e Maria non avevano veramente capito chi fosse in realtà Mosè.

Non sapevano di stare confrontando l’Eterno Dio sulla Sua scelta di Mosè
come Suo Servo.

É esattamente come la gente agisce al giorno d’oggi.

Io lo subisco tutto il tempo.

Numeri 12:1 Maria e Aronne parlarono contro Mosè a causa
della donna etiope che aveva sposata; infatti aveva sposato una Etiope.
Numeri 12:2 Dissero: «Il Signore ha forse parlato soltanto
per mezzo di Mosè? Non ha parlato anche per mezzo nostro?»
Il Signore udì.
Numeri 12:3 Ora Mosè era molto più mansueto di ogni uomo
che è sulla terra.

Fu bruttissimo per Aaron e Maria che in un baleno
il SIGNORE ordinò a loro e a Mosè di andare alla tenda del convegno.

All’ingresso l’Eterno Dio li incontrò in una colonna di nube

Numeri 12:4 Il Signore disse subito a Mosè, ad Aronne e a Maria:
«Uscite tutti e tre e andate alla tenda del convegno». Uscirono tutti e tre.
Numeri 12:5 Il Signore allora scese in una colonna di nube,
si fermò all'ingresso della tenda e chiamò Aronne e Maria.
I due si fecero avanti.

Immediatamente l’Eterno Dio spiegò la Sua speciale
relazione con Mosè.

Poi domandò loro: Non avete temuto di parlare contro il mio servo Mosè?»

Come dico sempre, l’Eterno Dio non fa domande perchè conosce
gia la risposta.

Stava dicendo a loro: ‘ Vedo che non temete di parlare contro il mio servo’.

Numeri 12:6 Il Signore disse: «Ascoltate le mie parole!
Se ci sarà un vostro profeta, io, il Signore, in visione a lui mi rivelerò,
in sogno parlerò con lui.
Numeri 12:7 Non così per il mio servo Mosè: egli è l'uomo di fiducia
in tutta la mia casa.
Numeri 12:8 Bocca a bocca parlo con lui, in visione e non con enigmi
ed egli guarda l'immagine del Signore. Perchè non avete temuto
di parlare contro il mio servo Mosè?»

Immediatamente Maria fu colpita dalla lebbra.

Fu per misericordia che Aaron non fu colpito dalla lebbra,
probabilmente perchè era il Sommo Sacerdote.

Aaron era il più alto rappresentante dell’Eterno Dio sulla terra,
quindi l’Eterno Dio non avrebbe permesso che la reputazione
del Suo nome fosse rovinata.

C’erano delle regole molto rigide sulla purità dei sacerdoti
e del Sommo Sacerdote.

Fu probabilmente più che l’Eterno Dio non volesse che il suo nome
fosse profanato.

Non fu permesso ad Aaron di toccare la sorella lebbrosa.

Numeri 12:9 L'ira del Signore si accese contro di loro
ed Egli se ne andò;
Numeri 12:10 la nuvola si ritirò di sopra alla tenda
ed ecco Maria era lebbrosa, bianca come neve;
Aronne guardò Maria ed ecco era lebbrosa.

Fu terrificante.

La lebbra può mangiarvi vivi.

Aaron implorò Mosè di non farla soffrire a causa dei loro peccati.

Allora Mosè domandò all’Eterno di guarirla.

L’Eterno Dio ordinò che fosse mandata fuori dell'accampamento
per sette giorni, poi di nuovo ammessa perchè guarita e purificata.

Numeri 12:11 Aronne disse a Mosè: «Signor mio, non addossarci l
a pena del peccato che abbiamo stoltamente commesso,
Numeri 12:12 essa non sia come il bambino nato morto,
la cui carne è gia mezzo consumata quando esce dal seno della madre».
Numeri 12:13 Mosè gridò al Signore: «Guariscila, Dio!».

Numeri 12:14 Il Signore rispose a Mosè: «Se suo padre le avesse
sputato in viso, non ne porterebbe essa vergogna per sette giorni?
Stia dunque isolata fuori dell'accampamento sette giorni;
poi vi sarà di nuovo ammessa».
Numeri 12:15 Maria dunque rimase isolata, fuori dell'accampamento
sette giorni; il popolo non riprese il cammino, finché Maria
non fu riammessa nell'accampamento.

É un rapporto ponderato che ci dice di fare attenzione
alle nostre parole, perchè portano sempre delle conseguenze
che possono essere buone o cattive.

Il seguente rapporto riguarda la famiglia di un sacerdote capo.

I suoi figli vagabondi pensarono di potere copiare quello
che l’apostolo Paolo, un servo dell’Altissimo Dio faceva.

Con le loro parole confrontarono uno spirito malvagio.
Lo spirito malvagio si slanciò su di loro, li afferrò
e li trattò con tale violenza che essi fuggirono da quella casa nudi
e coperti di ferite.

Atti 19:13 Alcuni esorcisti ambulanti giudei si provarono
a invocare anch'essi il nome del Signore Gesù sopra quanti avevano
spiriti cattivi, dicendo: «Vi scongiuro per quel Gesù che Paolo predica».
Atti 19:14 Facevano questo sette figli di un certo Sceva,
un sommo sacerdote giudeo.
Atti 19:15 Ma lo spirito cattivo rispose loro: «Conosco Gesù
e so chi è Paolo, ma voi chi siete?»

Atti 19:16 E l'uomo che aveva lo spirito cattivo,
slanciatosi su di loro, li afferrò e li trattò con tale violenza
che essi fuggirono da quella casa nudi e coperti di ferite.
Atti 19:17 Il fatto fu risaputo da tutti i Giudei e dai Greci
che abitavano a Efeso e tutti furono presi da timore
e si magnificava il nome del Signore Gesù.

Prendete in considerazione Anania e Saffira, proprietari di un podere.

Come l’apostolo Pietro disse apparteneva a loro e potevano
fare quello che volevano.

La chiesa di quel periodo teneva in comune tutto.

Non c’era nessuna obbligazione, ma era fatta di spontanea volontà.

Il loro peccato fu che diedero una parte dell'importo della vendita
pretendendo che fosse tutto.

Fu un grande errore.

Al giorno d’oggi molti fanno lo stesso errore.

Non coinvolgono l’Eterno Dio.

Non hanno assolutamente nessun concetto che Lui ascolta
a quello che viene detto, e quando é detto.

Può giudicare immediatamente o posticipare il giudizio.

In questo caso il giudizio fu immediato.

Dobbiamo imparare questa lezione importante altrimenti un giorno
ci possiamo trovare in ribellione con il risultato di una retribuzione
immediata e meritatamente severa.

Atti 5:1 Un uomo di nome Anania con la moglie Saffira
vendette un suo podere
Atti 5:2 e, tenuta per sé una parte dell'importo d'accordo
con la moglie, consegnò l'altra parte deponendola ai piedi degli apostoli
Atti 5:3 Ma Pietro gli disse: «Anania, perché mai satana
si è così impossessato del tuo cuore che tu hai mentito allo Spirito Santo
e ti sei trattenuto parte del prezzo del terreno?

Possiamo vedere che Pietro era ispirato dallo Spirito Santo.

Pietro non lo sapeva per la sua sapienza.

Atti 5:4 Prima di venderlo, non era forse tua proprietà e, anche venduto,
il ricavato non era sempre a tua disposizione? Perché hai pensato
in cuor tuo a quest'azione? Tu non hai mentito agli uomini, ma a Dio».
Atti 5:5 All'udire queste parole, Anania cadde a terra e spirò.
E un timore grande prese tutti quelli che ascoltavano.

Atti 5:6 Si alzarono allora i più giovani e, avvoltolo in un lenzuolo,
lo portarono fuori e lo seppellirono.
Atti 5:7 Avvenne poi che, circa tre ore più tardi, entrò anche sua moglie,
ignara dell'accaduto.

Ora Pietro domanda alla moglie di Anania se il campo era stato
venduto a quel prezzo.

Lei poteva facilmente dire la verita: ‘ oh, no è solo una parte,’ ma non lo fece.’

Mentì e spirò.

Una morte inutile e tutto a causa di avere mentito.

Atti 5:8 Pietro le chiese: «Dimmi: avete venduto il campo a tal prezzo?»
Ed essa: «Sì, a tanto»
Atti 5:9 Allora Pietro le disse: «Perché vi siete accordati per tentare
lo Spirito del Signore?

Ecco qui alla porta i passi di coloro che hanno seppellito tuo marito
e porteranno via anche te».

Atti 5:10 D'improvviso cadde ai piedi di Pietro e spirò.
Quando i giovani entrarono, la trovarono morta e, portatala fuori,
la seppellirono accanto a suo marito.
Atti 5:11 E un grande timore si diffuse in tutta la Chiesa
e in quanti venivano a sapere queste cose.

Possiamo vedere da Enoch che dobbiamo fare molto attenzione
a quello che diciamo contro quelli che l’Eterno chiama Giusti.

Ci é stato detto che non ci sarà per loro speranza di vita.

(Per quelli che dicono che vogliono sapere solo quello
che la bibbia dice, io credo che il libro d’Enoch dovrebbe essere
nella Bibbia e dobbiamo essere saggi di prendere in considerazione
quello che ci dice.

Per favore non lamentatevi con me.)

Enoch 98:13-14 . . . . Guai a voi che provate diletto nelle tribulazioni
del giusto; perchè nessuna tomba sarà scavata per voi.
Guai a voi che mettete a zero le parole

Enoch 98:15 del giusto;perchè non avrete speranza della vita.

Notiamo il chiaro giudizio per quelli che dicono menzogne
e parole empie.per provocare gli altri a fare atti empi contro i loro vicini,
che è una contraddizione diretta del comandamento
di Gesù Cristo: “ Amiamo i nostri vicini

Marco 12:31 E il secondo è questo: Amerai il prossimo tuo
come te stesso.

Non c'è un altro comandamento più importante di questi»

Enoch ci dice che la conseguenza di questa ribellione è morte improvvisa

Enoch 98:15 . . . . Guai a voi che dite menzogne e parole empie;
perchè dicono le loro menzogne che gli uomini possono sentirle
e agire empiamente verso (il loro)

Enoch 98:6 vicino. Quindi non avrete pace, ma una morte improvvisa.

Ci dice che in questi ultimi giorni l’Eterno Dio ascolta la preghiera dei giusti.

Le preghiere sono le nostre parole.

Enoch 97:5 E in quei giorni la preghiera del giusto raggiungerà il Signore.

Ci è stato detto che al tempo finale del giudizio tutte le parole
degli ingiusti saranno lette davanti all’Eterno Dio.

Gli ateisti e i bestemmiatori devono rendersi perfettamente
conto di questo.

La prossima fermata è la fine della strada.

Da qui esiste una sola via: il Lago di Fuoco.

E per voi arriveranno i giorni del vostro giudizio.

Enoch 97:6 E tutte le parole della vostra ingiustizia saranno
lette davanti al Grande Santo,E i vostri visi saranno
coperti di vergogna, Ed Egli rifiuterà ogni opera basata
sulla ingiustizia.

Apocalisse 21:27 Non entrerà in essa nulla d'impuro,
né chi commette abominio o falsità, ma solo quelli che sono scritti
nel libro della vita dell'Agnello.

C’è una canzone, molto popolare alcuni anni fa: “ Il Silenzio è d’oro.”

Possiamo sempre pensare prima di parlare, ma non basta
per un vero credente.

Prima di parlare dobbiamo chiedere all’Eterno Dio di guidare
i nostri pensieri.

Non è qualcosa che possiamo fare da noi stessi, benchè le nostre intenzioni
siano buone.

É la stessa cosa su tutti i problemi che dobbiamo vincere.

Dobbiamo collaborare e ubbidire all’Eterno Dio, ma occorre il potere
dello Spirito Santo per riuscire.





Messaggi di Peter James

220210










BADATE A COME PARLATE

Matteo 12:34 Razza di vipere, come potete dire cose buone,
voi che siete cattivi? Poiché la bocca parla dalla pienezza
del cuore.

Ci è stato chiaramente detto che quello che è nel nostro cuore
viene riflettuto in quello che diciamo.

Se dico mi dispiace, ma non lo intendo per niente, non può cancellare
il dolore e il male che faccio.

Ricordatevi che non potete cancellare le parole che dite.
Quindi è importantissimo pensare prima di parlare.

Sono immensamente addolorato delle parole che sento
al giorno d’oggi.

Non fa distinzione se si trattano di menzogne dei politici,
capi delle chiese, giovani e anziani.

Le Nostre Parole sono un barometro della nostra condizione spirituale.

Sembra che nessuno si renda conto della serietà di quello che dice.

TUTTI noi dobbiamo pienamente comprendere l’importanza
di controllare:

Quello che diciamo,
Come lo diciamo,
Quando lo diciamo

Recentemente in Inghilterra una testimone è stata respinta dal giudice,
perchè troppo onesta e attedibile per essere una buona testimone.

L’epistola di Giacomo rende chiaramente il potere distruttivo
della lingua.

La lingua si vanta.
La lingua è maligna.
La lingua contamina tutto il corpo.
La lingua è piena di veleno mortale.
La lingua è un piccolo fuoco quale grande foresta può incendiare.
La lingua non può essere domata.

Giacomo 3:5 Così anche la lingua: è un piccolo membro
e può vantarsi di grandi cose. Vedete un piccolo fuoco
quale grande foresta può incendiare!

Giacomo 3:6 Anche la lingua è un fuoco, è il mondo dell'iniquità,
vive inserita nelle nostre membra e contamina tutto il corpo
e incendia il corso della vita, traendo la sua fiamma dalla Geenna

Giacomo 3:8 ma la lingua nessun uomo la può domare:
è un male ribelle, è piena di veleno mortale.

Di tanto in tanto ricevo delle abusive emails a causa dei miei video.
Non m’importa per nulla, ma quello che mi preoccupa è che la gente
non si rende conto che TUTTE le parole hanno un carico utile
di vita o morte.

Proverbi 18:21 Morte e vita sono in potere della lingua
e chi l'accarezza ne mangerà i frutti.

Non m’importa niente, semplicemente perchè sono stato benedetto
e rinforzato da ignorare gli attacchi verbali e continuare
rapidamente la mia chiamata.

Se dite parole di vita, influeranno in modo positivo il destinatario
fino al livello molecolare.

Siamo qualcosa come 80% d’acqua ed è stato scientificamente
dimostrato con una speciale nano-fotografia che le parole positive
cambiano in meglio la struttura dell’acqua.

Avrà un buon effetto sul corpo.

Allo stesso modo le parole negative cambiano in peggio
la struttura dell’acqua.
Avrà un brutto effetto sul corpo.

L’abbiamo illustrato con foto in un video precedente.

Proverbi 10:20 Argento pregiato è la lingua del giusto,
il cuore degli empi vale ben poco.

Proverbi 12:18 V'è chi parla senza riflettere: trafigge come
una spada; ma la lingua dei saggi risana.

Proverbi 15:2 La lingua dei saggi fa gustare la scienza,
la bocca degli stolti esprime sciocchezze.

Se dite parole di odio e morte, ricadranno precisamente su di voi.

Se siete una persona polemica non sperimenterete mai
una vita di pace.

Proverbi 26:21 Mantice per il carbone e legna per il fuoco,
tale è l'attaccabrighe per rattizzar le liti.

Sfortunatamente al giudizio sarà chiesto a molti mariti e mogli
di render conto delle loro parole.

Sarà loro mostrato come le loro parole avevano influito
la vita dell’altro partner.

Molti saranno scioccati quando sapranno che sono stati
direttamente responsabili della buona o cattiva salute dell’altro
a causa delle parole dette.

Il parlatore negativo raccoglie automaticamente una raccolto amaro,
in quanto le parole si ritorciono contro quello che le ha mandate.

Inoltre, al giudizio sarà chiesto di render conto di ogni singola parola.

Sarebbe più saggio tenere la lingua tra i denti e lasciare
che il silenzio parli.

Dal mio giardino posso sentire dei giovani gridare con un linguaggio
osceno.

Posso sentire anche i loro genitori/nonni parlare allo stesso modo.

La bestemmia è accettata al giorno d’oggi come normale
comportamento, ma è condannata nella Parola di Dio.

Quando bestemmiamo ci sono delle conseguenze, cioè maledizioni.

La nostra bocca ci ficca nei grossi guai.

Geremia 23:10 Poiché il paese è pieno di adùlteri;
a causa della maledizione tutto il paese è in lutto, si sono inariditi
i pascoli della steppa. Il loro fine è il male e la loro forza è l'ingiustizia.
Geremia 23:11 Perfino il profeta, perfino il sacerdote sono empi,
perfino nella mia casa ho trovato la loro malvagità. Oracolo del Signore.
Geremia 23:12 Perciò la loro strada sarà per essi come sentiero
sdrucciolevole, saranno sospinti nelle tenebre e cadranno in esse,
poiché io manderò su di essi la sventura, nell'anno del loro castigo.
Oracolo del Signore.

Geremia 23:13 Tra i profeti di Samaria io ho visto cose stolte.
Essi profetavano in nome di Baal e traviavano il mio popolo Israele.
Geremia 23:14 Ma tra i profeti di Gerusalemme ho visto cose nefande:
commettono adultèri e praticano la menzogna, danno mano
ai malfattori, sì che nessuno si converte dalla sua malvagità;
per me sono tutti come Sòdoma e i suoi abitanti come Gomorra».

Le bugie della stampa sono accettate come normali.

In realtà quando mentite, morite un poco voi e anche la persona
alla quale mentite.

Quando alla fine la verità salta fuori, allora si può morire parecchio.

Quando mentiamo distruggiamo la fiducia in parole e azioni.
La fiducia infranta non può più essere dimenticata e ripristinata.

Esodo 20:16 Non pronunciare falsa testimonianza
contro il tuo prossimo.

Una volta eravamo abituati alle menzogne dei politici e degli avvocati.

Ora mentiscono tutti, compreso i capi delle chiese.

Sunday Mail : BRIAN PADDICK: Criminali nella polizia?
Ne ho incontrati parecchi. di Brian Paddick
2:15 AM, 15 Marzo 2009
Non mi sono sorpreso quando la scorsa settimana i Liberali Democratici
hanno rivelato che più di 1,000 agenti della polizia hanno condanne
criminali per offese compreso la violenza, il furto e il deviare il corso
della giustizia.

Durante la mia carriera nella polizia di Londra ho presieduto
un numero di tribunali disciplinari e so che ci sono dei poliziotti
brutali e disonesti.
. . . . . tuttavia, molto spesso ero sconfitto dal sistema.

Pochi si rendono conto cosa significa ‘Notizie’.

Si tratta di spettacolo e completamente estraneo alla Verità.

Condotta disgustosa passa come spettacolo.

Programmi al telefono, commenti su articoli dei giornali mostrano
esattamente quanto abbiamo degenerato.

Recentemente abbiamo avuto incredibilmente delle lamentele
da parte dei Mussulmani su una blasfema produzione ebraica
in Israele che degrada Cristo e Sua madre, ma c’è stato a mala pena
una parola da parte della cristianità.

Non sono stato per niente sorpreso, perchè ho molti documenti
e video che espone l’abominazione del Talmud che precisa
la stessa cosa.

Leggete: LA SINAGOGA DI SATANA

Ci sono molte persone che gridano ad alta voce che la tortura
è accettabile se salva vite dal ‘terrorismo.’

Ci sono capi delle chiese che dicono che va bene uccidere i nostri nemici
prima che uccidono noi.

Prima di tutto dobbiamo verificare chi sono i veri terroristi.

Secondariamente dobbiamo capire che chiunque non è d’accordo
con quello che il governo dice è considerato terrorista.

Quindi si può essere messi in prigione a tempo inderteminato
senza un processo e senza ricorso a un avvocato.

Quindi le stesse persone che sopportano la tortura saranno
molto sorpresi che in un batter d’occhio possono essere
tacciati come terroristi.

Ha importanza?
Sto facendo di una mosca un elefante?
Sto creando scompiglio?

Vi dimostrerò chiaramente che ha importanza e anche influisce
sulla vostra vita.

Il pensiero è il padre dell’azione

Significa che secondo Gesù Cristo pensare è come fare.
Questo è esattamente quello che ha detto.

Matteo 5:28 ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla,
ha gia commesso adulterio con lei nel suo cuore.

Molte persone pensano che la libertà di parola ci da il diritoo
di dire tutto quello che vogliamo.

É un grosso sbaglio

Al giorno d’oggi ripetere le parole dell’’Eterno Dio della bibbia
può causare di finire in prigione.

É un fatto facilmente provato.

Dobbbiamo veramente afferrare il concetto che quelli che promuovono
le torture e gli omicidi raccoglieranno la stessa punizione degli autori.

Dalla parte positiva ci sono benedizioni per quelli che ricevono
la vera parola di Dio e i Suoi servi.

Matteo 10:41 Chi accoglie un profeta come profeta, avrà la ricompensa
del profeta, e chi accoglie un giusto come giusto, avrà la ricompensa
del giusto.
Matteo 10:42 E chi avrà dato anche solo un bicchiere di acqua fresca
a uno di questi piccoli, perché è mio discepolo, in verità io vi dico:
non perderà la sua ricompensa».

Dalla parte negativa notate che ancora una volta parla di quelli
che non vi ascoltano.

Marco 6:11 Se in qualche luogo non vi riceveranno
e non vi ascolteranno, andandovene, scuotete la polvere di sotto
ai vostri piedi, a testimonianza per loro».

Geremia 50:40 In verità vi dico, nel giorno del giudizio il paese
di Sodoma e Gomorra avrà una sorte più sopportabile di quella città.

Sodoma e Gomorra furono bruciate per le loro abominevoli i
mmoralità sessuali.

Ho detto migliaia di volte, raccoglieremo quello che stiamo seminando.

Galati 6:7 Non vi fate illusioni; non ci si può prendere gioco di Dio.
Ciascuno raccoglierà quello che avrà seminato.

Ha importanza quando diciamo che le torture e gli omicidi sono accettabili?

Sono parole futili o sconsiderate?

Matteo 12:36 Ma io vi dico che di ogni parola infondata gli uomini
renderanno conto nel giorno del giudizio;

Ha importanza quando gli ateisti dicono che l’Eterno Dio
non esiste e io sto raccontando delle favole?

Il libro dell’Apocalisse dice che ha importanza, in quanto
ogni cosa viene registrata e saremo giudicati secondo quello
che abbiamo fatto.

Apocalisse 20:12 Poi vidi i morti, grandi e piccoli, ritti davanti al trono.
Furono aperti dei libri. Fu aperto anche un altro libro, quello della vita.

I morti vennero giudicati in base a ciò che era scritto in quei libri,
ciascuno secondo le sue opere.

Il libro di Giuda è molto preciso sulla condanna di quelli che odiano Dio.

Dice: gli empi, che hanno commesso le opere di empietà tutti gli insulti,
che hanno pronunziato contro di Dio.

Giuda 1:15 e per convincere tutti gli empi di tutte le opere
di empietà che hanno commesso e di tutti gli insulti che peccatori
empi hanno pronunziato contro di lui».

In Inghilterra c’è una grande proposta di denunciare l’Eterno Dio
da parte di vari intellettuali e universitari.

Il problema è più profondo perchè ci è stato detto che anche
l’immaginazione nel notro cuore è malvagio.

Questo è lo stato ancora prima che le parole siano dette.

In Matteo, capitolo 24 ci è stato detto che oggi è esattamente
come fu ai giorni di Noè.

Sappiamo bene quello che è successo a loro.

Furono completamente distrutti dal diluvio universale all’eccezione
di Noè e della sua famiglia.

Genesi 6:5 Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande
sulla terra e che ogni disegno concepito dal loro cuore
non era altro che male.

Per molte persone il letto non è un posto per dormire,
ma piuttosto per tramare il male.

Michea 2:1 Guai a coloro che meditano l'iniquità e tramano
il male sui loro giacigli; alla luce dell'alba lo compiono,
perchè in mano loro è il potere.

É inoltre spiegato in:

Isaia 59:7 I loro piedi corrono al male, si affrettano a spargere
sangue innocente; i loro pensieri sono pensieri iniqui, desolazione
e distruzione sono sulle loro strade.

Il messaggio nel Nuovo Testamento è esattamente lo stesso
e tristemente è lo stesso al giorno d’oggi.

Romani 3:10 come sta scritto: Non c'è nessun giusto, nemmeno uno,
Romani 3:11 non c’è sapiente, non c'è chi cerchi Dio!
Romani 3:12 Tutti hanno traviato e si son pervertiti;
non c'è chi compia il bene, non ce n'è neppure uno.

Notate come i seguenti versi focalizzano sulle nostre lingue.

Romani 3:13 La loro gola è un sepolcro spalancato,
tramano inganni con la loro lingua, veleno di serpenti
è sotto le loro labbra,
Romani 3:14 la loro bocca è piena di maledizione e di amarezza.
Romani 3:15 I loro piedi corrono a versare il sangue;

Romani 3:16 strage e rovina è sul loro cammino
Romani 3:17 e la via della pace non conoscono.
Romani 3:18 Non c'è timore di Dio davanti ai loro occhi.

Come molte volte ho detto le menzogne e gli omicidi sono fratelli.

Dove c'è uno trovate l’altro

Questi due fratelli hanno un altro fattore comune che li rende un triad.

Il terzo e l’importantissimo membro del triad è che nè i menzogneri
nè gli omicida temono l’Eterno Dio.

Qual’è la fine di quelli che sono membri di questo triad?

Vi ricordate che ho accennato ad alcune scusate torture e omicidi?

Diamo uno sguardo al libro di Enoch e vediamo quello
che succederà ai menzogneri, ai torturatori e agli omicida.

Sia che l’accettato oppure no, l’Eterno Dio non è solamente
un Dio di amore, ma anche un Dio di colera.

Anche gli angeli ribelli saranno puniti.

Spesso sono gli spiriti immondi che sentiamo dire parole ribelli
e di menzogne dalle bocche di quelli che sono sotto il loro potere.

Queste parole seducono e ingannano.

Tutte le ribellioni saranno premiate con la punizione.

Sono le parole seducenti che hanno portato l’uomo su una cattiva strada.

Enoch 67:4 Incarcererà gli angeli che hanno mostrato ingiustizia
nella valle bruciante che mio nonno Enoch mi aveva mostrato
in passato nell’occidente tra le montagne d’oro . . . .

Enoch 67:6 . . . . .e quella valle degli angeli che avevano portato
su una cattiva strada (l’umanità) bruciava
Enoch 67:7 sotto quella terra. E attraverso le sue valli
procedevano ruscelli di fuoco, dove questi angeli sono puniti
per avere portato su una cattiva strada quelli che dimorano nella terra.

Enoch 69:27 Ed Egli sedette sul trono della sua gloria,
E la somma del giudizio fu data al Figlio dell’Uomo,
E causò la morte e la distruzione dei peccatori dalla faccia della terra,

E di quelli che avevavo portato su una cattiva strada il mondo.

Enoch 69:28 In catene saranno messi, e nei loro posti di distruzione
saranno imprigionati, E tutte le loro opere svaniscono dalla faccia
della terra.

Ci sono alcuni che dicono parole dure contro i veri servi dell’Eterno Dio.

Non è una cosa da niente.

É meglio rimanere zitti.

Matteo 12:37 poiché in base alle tue parole sarai giustificato
e in base alle tue parole sarai condannato».

Proverbi 13:3 Chi sorveglia la sua bocca conserva la vita,
chi apre troppo le labbra incontra la rovina.
I servi dell’Eterno Dio possono aspettarsi insulti
senza ragione come un fatto normale.

Salmi 109:3 Mi investono con parole di odio, mi combattono
senza motivo.

C’è un rapporto drammatico di quello che successe a due persone
che parlarono contro Mosè, un umile servo dell’Altissimo Dio.

Mosè, un israelita aveva sposato una etiopica (nera).

Aaron, suo fratello e sommo sacerdote, e Maria sua sorella
non erano contenti di questo matrimonio.

Numeri 12:1 chiarisce la vera ragione per la loro lamentela

Si lamentarono con Mosè, ma eludendo il principale problema:
la moglie ethiopica.

Lo attaccarono dicendo che anche loro erano servi di Dio,
quindi potevano parlare per Dio.

In altre parole non avevano bisogno di Mosè

Aaron e Maria non avevano veramente capito chi fosse in realtà Mosè.

Non sapevano di stare confrontando l’Eterno Dio sulla Sua scelta di Mosè
come Suo Servo.

É esattamente come la gente agisce al giorno d’oggi.

Io lo subisco tutto il tempo.

Numeri 12:1 Maria e Aronne parlarono contro Mosè a causa
della donna etiope che aveva sposata; infatti aveva sposato una Etiope.
Numeri 12:2 Dissero: «Il Signore ha forse parlato soltanto
per mezzo di Mosè? Non ha parlato anche per mezzo nostro?»
Il Signore udì.
Numeri 12:3 Ora Mosè era molto più mansueto di ogni uomo
che è sulla terra.

Fu bruttissimo per Aaron e Maria che in un baleno
il SIGNORE ordinò a loro e a Mosè di andare alla tenda del convegno.

All’ingresso l’Eterno Dio li incontrò in una colonna di nube

Numeri 12:4 Il Signore disse subito a Mosè, ad Aronne e a Maria:
«Uscite tutti e tre e andate alla tenda del convegno». Uscirono tutti e tre.
Numeri 12:5 Il Signore allora scese in una colonna di nube,
si fermò all'ingresso della tenda e chiamò Aronne e Maria.
I due si fecero avanti.

Immediatamente l’Eterno Dio spiegò la Sua speciale
relazione con Mosè.

Poi domandò loro: Non avete temuto di parlare contro il mio servo Mosè?»

Come dico sempre, l’Eterno Dio non fa domande perchè conosce
gia la risposta.

Stava dicendo a loro: ‘ Vedo che non temete di parlare contro il mio servo’.

Numeri 12:6 Il Signore disse: «Ascoltate le mie parole!
Se ci sarà un vostro profeta, io, il Signore, in visione a lui mi rivelerò,
in sogno parlerò con lui.
Numeri 12:7 Non così per il mio servo Mosè: egli è l'uomo di fiducia
in tutta la mia casa.
Numeri 12:8 Bocca a bocca parlo con lui, in visione e non con enigmi
ed egli guarda l'immagine del Signore. Perchè non avete temuto
di parlare contro il mio servo Mosè?»

Immediatamente Maria fu colpita dalla lebbra.

Fu per misericordia che Aaron non fu colpito dalla lebbra,
probabilmente perchè era il Sommo Sacerdote.

Aaron era il più alto rappresentante dell’Eterno Dio sulla terra,
quindi l’Eterno Dio non avrebbe permesso che la reputazione
del Suo nome fosse rovinata.

C’erano delle regole molto rigide sulla purità dei sacerdoti
e del Sommo Sacerdote.

Fu probabilmente più che l’Eterno Dio non volesse che il suo nome
fosse profanato.

Non fu permesso ad Aaron di toccare la sorella lebbrosa.

Numeri 12:9 L'ira del Signore si accese contro di loro
ed Egli se ne andò;
Numeri 12:10 la nuvola si ritirò di sopra alla tenda
ed ecco Maria era lebbrosa, bianca come neve;
Aronne guardò Maria ed ecco era lebbrosa.

Fu terrificante.

La lebbra può mangiarvi vivi.

Aaron implorò Mosè di non farla soffrire a causa dei loro peccati.

Allora Mosè domandò all’Eterno di guarirla.

L’Eterno Dio ordinò che fosse mandata fuori dell'accampamento
per sette giorni, poi di nuovo ammessa perchè guarita e purificata.

Numeri 12:11 Aronne disse a Mosè: «Signor mio, non addossarci l
a pena del peccato che abbiamo stoltamente commesso,
Numeri 12:12 essa non sia come il bambino nato morto,
la cui carne è gia mezzo consumata quando esce dal seno della madre».
Numeri 12:13 Mosè gridò al Signore: «Guariscila, Dio!».

Numeri 12:14 Il Signore rispose a Mosè: «Se suo padre le avesse
sputato in viso, non ne porterebbe essa vergogna per sette giorni?
Stia dunque isolata fuori dell'accampamento sette giorni;
poi vi sarà di nuovo ammessa».
Numeri 12:15 Maria dunque rimase isolata, fuori dell'accampamento
sette giorni; il popolo non riprese il cammino, finché Maria
non fu riammessa nell'accampamento.

É un rapporto ponderato che ci dice di fare attenzione
alle nostre parole, perchè portano sempre delle conseguenze
che possono essere buone o cattive.

Il seguente rapporto riguarda la famiglia di un sacerdote capo.

I suoi figli vagabondi pensarono di potere copiare quello
che l’apostolo Paolo, un servo dell’Altissimo Dio faceva.

Con le loro parole confrontarono uno spirito malvagio.
Lo spirito malvagio si slanciò su di loro, li afferrò
e li trattò con tale violenza che essi fuggirono da quella casa nudi
e coperti di ferite.

Atti 19:13 Alcuni esorcisti ambulanti giudei si provarono
a invocare anch'essi il nome del Signore Gesù sopra quanti avevano
spiriti cattivi, dicendo: «Vi scongiuro per quel Gesù che Paolo predica».
Atti 19:14 Facevano questo sette figli di un certo Sceva,
un sommo sacerdote giudeo.
Atti 19:15 Ma lo spirito cattivo rispose loro: «Conosco Gesù
e so chi è Paolo, ma voi chi siete?»

Atti 19:16 E l'uomo che aveva lo spirito cattivo,
slanciatosi su di loro, li afferrò e li trattò con tale violenza
che essi fuggirono da quella casa nudi e coperti di ferite.
Atti 19:17 Il fatto fu risaputo da tutti i Giudei e dai Greci
che abitavano a Efeso e tutti furono presi da timore
e si magnificava il nome del Signore Gesù.

Prendete in considerazione Anania e Saffira, proprietari di un podere.

Come l’apostolo Pietro disse apparteneva a loro e potevano
fare quello che volevano.

La chiesa di quel periodo teneva in comune tutto.

Non c’era nessuna obbligazione, ma era fatta di spontanea volontà.

Il loro peccato fu che diedero una parte dell'importo della vendita
pretendendo che fosse tutto.

Fu un grande errore.

Al giorno d’oggi molti fanno lo stesso errore.

Non coinvolgono l’Eterno Dio.

Non hanno assolutamente nessun concetto che Lui ascolta
a quello che viene detto, e quando é detto.

Può giudicare immediatamente o posticipare il giudizio.

In questo caso il giudizio fu immediato.

Dobbiamo imparare questa lezione importante altrimenti un giorno
ci possiamo trovare in ribellione con il risultato di una retribuzione
immediata e meritatamente severa.

Atti 5:1 Un uomo di nome Anania con la moglie Saffira
vendette un suo podere
Atti 5:2 e, tenuta per sé una parte dell'importo d'accordo
con la moglie, consegnò l'altra parte deponendola ai piedi degli apostoli
Atti 5:3 Ma Pietro gli disse: «Anania, perché mai satana
si è così impossessato del tuo cuore che tu hai mentito allo Spirito Santo
e ti sei trattenuto parte del prezzo del terreno?

Possiamo vedere che Pietro era ispirato dallo Spirito Santo.

Pietro non lo sapeva per la sua sapienza.

Atti 5:4 Prima di venderlo, non era forse tua proprietà e, anche venduto,
il ricavato non era sempre a tua disposizione? Perché hai pensato
in cuor tuo a quest'azione? Tu non hai mentito agli uomini, ma a Dio».
Atti 5:5 All'udire queste parole, Anania cadde a terra e spirò.
E un timore grande prese tutti quelli che ascoltavano.

Atti 5:6 Si alzarono allora i più giovani e, avvoltolo in un lenzuolo,
lo portarono fuori e lo seppellirono.
Atti 5:7 Avvenne poi che, circa tre ore più tardi, entrò anche sua moglie,
ignara dell'accaduto.

Ora Pietro domanda alla moglie di Anania se il campo era stato
venduto a quel prezzo.

Lei poteva facilmente dire la verita: ‘ oh, no è solo una parte,’ ma non lo fece.’

Mentì e spirò.

Una morte inutile e tutto a causa di avere mentito.

Atti 5:8 Pietro le chiese: «Dimmi: avete venduto il campo a tal prezzo?»
Ed essa: «Sì, a tanto»
Atti 5:9 Allora Pietro le disse: «Perché vi siete accordati per tentare
lo Spirito del Signore?

Ecco qui alla porta i passi di coloro che hanno seppellito tuo marito
e porteranno via anche te».

Atti 5:10 D'improvviso cadde ai piedi di Pietro e spirò.
Quando i giovani entrarono, la trovarono morta e, portatala fuori,
la seppellirono accanto a suo marito.
Atti 5:11 E un grande timore si diffuse in tutta la Chiesa
e in quanti venivano a sapere queste cose.

Possiamo vedere da Enoch che dobbiamo fare molto attenzione
a quello che diciamo contro quelli che l’Eterno chiama Giusti.

Ci é stato detto che non ci sarà per loro speranza di vita.

(Per quelli che dicono che vogliono sapere solo quello
che la bibbia dice, io credo che il libro d’Enoch dovrebbe essere
nella Bibbia e dobbiamo essere saggi di prendere in considerazione
quello che ci dice.

Per favore non lamentatevi con me.)

Enoch 98:13-14 . . . . Guai a voi che provate diletto nelle tribulazioni
del giusto; perchè nessuna tomba sarà scavata per voi.
Guai a voi che mettete a zero le parole

Enoch 98:15 del giusto;perchè non avrete speranza della vita.

Notiamo il chiaro giudizio per quelli che dicono menzogne
e parole empie.per provocare gli altri a fare atti empi contro i loro vicini,
che è una contraddizione diretta del comandamento
di Gesù Cristo: “ Amiamo i nostri vicini

Marco 12:31 E il secondo è questo: Amerai il prossimo tuo
come te stesso.

Non c'è un altro comandamento più importante di questi»

Enoch ci dice che la conseguenza di questa ribellione è morte improvvisa

Enoch 98:15 . . . . Guai a voi che dite menzogne e parole empie;
perchè dicono le loro menzogne che gli uomini possono sentirle
e agire empiamente verso (il loro)

Enoch 98:6 vicino. Quindi non avrete pace, ma una morte improvvisa.

Ci dice che in questi ultimi giorni l’Eterno Dio ascolta la preghiera dei giusti.

Le preghiere sono le nostre parole.

Enoch 97:5 E in quei giorni la preghiera del giusto raggiungerà il Signore.

Ci è stato detto che al tempo finale del giudizio tutte le parole
degli ingiusti saranno lette davanti all’Eterno Dio.

Gli ateisti e i bestemmiatori devono rendersi perfettamente
conto di questo.

La prossima fermata è la fine della strada.

Da qui esiste una sola via: il Lago di Fuoco.

E per voi arriveranno i giorni del vostro giudizio.

Enoch 97:6 E tutte le parole della vostra ingiustizia saranno
lette davanti al Grande Santo,E i vostri visi saranno
coperti di vergogna, Ed Egli rifiuterà ogni opera basata
sulla ingiustizia.

Apocalisse 21:27 Non entrerà in essa nulla d'impuro,
né chi commette abominio o falsità, ma solo quelli che sono scritti
nel libro della vita dell'Agnello.

C’è una canzone, molto popolare alcuni anni fa: “ Il Silenzio è d’oro.”

Possiamo sempre pensare prima di parlare, ma non basta
per un vero credente.

Prima di parlare dobbiamo chiedere all’Eterno Dio di guidare
i nostri pensieri.

Non è qualcosa che possiamo fare da noi stessi, benchè le nostre intenzioni
siano buone.

É la stessa cosa su tutti i problemi che dobbiamo vincere.

Dobbiamo collaborare e ubbidire all’Eterno Dio, ma occorre il potere
dello Spirito Santo per riuscire.

Messaggi di Peter James
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
 
BADATE COME PARLATE
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ULTIMI TEMPI :: LA SANTA BIBBIA E' IMMUTABILE-
Andare verso: