ULTIMI TEMPI


 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi
Ultimi argomenti
» se donerai un sorriso
Sab Ott 19, 2013 6:09 pm Da filippo

» una stella ti fa ricordare
Ven Ott 11, 2013 10:02 pm Da filippo

» dona l'amore
Ven Ott 11, 2013 9:12 pm Da filippo

» un ricordo
Gio Ott 10, 2013 9:14 pm Da filippo

» il cielo e il sole e il mare
Gio Ott 10, 2013 9:14 pm Da filippo

» LADRO DEL TEMPO
Gio Ott 10, 2013 7:00 pm Da filippo

» TORNADO MOSTRO IN USA
Sab Ott 05, 2013 5:38 pm Da filippo

» GUARDAVO LA BELLEZZA
Ven Ott 04, 2013 9:35 pm Da filippo

» INGHILTERRA, USA, AUSTRALIA, CANADA SONO PEGGIO DI SODOMA
Mer Ott 02, 2013 7:36 pm Da filippo

» QUANDO IL TUO CUORE
Mar Ott 01, 2013 3:10 pm Da filippo


contatori internet

http://www.finedeitempi.altervista.org/

 

http://www.peterjamesx.com/

Chi è online?
In totale ci sono 5 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 5 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 98 il Mer Nov 26, 2014 10:00 pm

Condividi | 
 

 LE SOLENNITÀ

Andare in basso 
AutoreMessaggio
filippo

avatar

Data d'iscrizione : 27.01.10
Età : 38

MessaggioTitolo: LE SOLENNITÀ    Gio Apr 14, 2011 9:45 pm

Le solennità furono date agli ebrei e straneri in Israele.

Al giorno d’oggi sono per i popoli di tutte le nazioni.

Dobbiamo considerare questi giorni belli e completi.

Ci sono molti collegamenti tra questi giorni speciali.
È chiaramente dichiarato che non bisogna fare nessun l
avoro in questi giorni.

Sono giorni di festeggiamenti.

Anche il giorno di digiuno dell’Espiazione è un festeggiamento.

Naturalmente in questi giorni dobbiamo assistere quelli nel bisogno.

Esodo 12:49 Vi sarà una sola legge per il nativo e per il forestiero,
che è domiciliato in mezzo a voi».

Noi crediamo che si applica anche ai credenti
del Nuovo Testamento.
In altre parole TUTTI noi dobbiamo ubbidire i comandamenti
e le ordinanze, benchè non ci facciano meritare la salvezza.

Non si tratta di sceglierle o rifiutiarle, ma queste solennità
hanno un grande scopo e spiegano il piano di Dio per noi.

Nel Vecchio Testamento ci furono delle condizioni riguardo
il cibo a Pasqua.

Crediamo che anche oggi, i non credenti non dovrebbero
osservare questa festa.

Le solennità furono comandate come sante convocazioni.

Levitico 23:2 «Parla agli Israeliti e riferisci loro:
Ecco le solennità del Signore, che voi proclamerete
come sante convocazioni. Queste sono le mie solennità.

Sfortunatamente al giorno d’oggi le convocazioni non sono possibili,
in quanto i veri credenti sono sparsi e separati da grandi distanze.

È importante notare che in Levitico 23 la prima festa accennata
è il settimanale Sabbath. (Durante sei giorni si attenderà al lavoro;
ma il settimo giorno è sabato, giorno di assoluto riposo
e di santa convocazione. Non farete in esso lavoro alcuno;
è un riposo in onore del Signore in tutti i luoghi dove abiterete.)

Invece di osservare questo giorno noi facciamo tutto il possibile
per abolirlo.

Sabbath, giorno di assoluto riposo e di santa convocazione fu dato
alla creazione, quindi precedette gli ebrei che vissero
mille anni piu’ tardi.

Sabbath è direttamente collegato alla Festa delle Capanne.
Abbiamo scritto parecchi documenti sul Sabbath
che possono essere letti nel nostro Website.

Il primo giorno di festa dell’anno è Pasqua e gli Azzimi.

PASQUA E AZZIMI

Levitico 23:5 Il primo mese, al decimoquarto giorno,
al tramonto del sole sarà la pasqua del Signore;

Levitico 23:6 il quindici dello stesso mese sarà la festa
degli azzimi in onore del Signore; per sette giorni mangerete
pane senza lievito.

Levitico 23:7 Il primo giorno sarà per voi santa convocazione;
non farete in esso alcun lavoro servile;

La Pasqua rappresenta la Cena del Signore nel Nuovo Testamento.

Leggete:
LA PASQUA EBRAICA



Nella Bibbia il lievito è sempre usato in senso negativo
e rappresenta il peccato.

Nel Vecchio Testamento mettere il lievito fuori della casa
rappresentava fare uscire i nostri peccati.

Naturalmente la cosa più importante è togliere i peccati
dalla nostra vita.

1 Corinzi 5:6 Non è una bella cosa il vostro vanto.
Non sapete che un pò di lievito fa fermentare tutta la pasta?

1 Corinzi 5:7 Togliete via il lievito vecchio, per essere pasta nuova,
poiché siete azzimi. E infatti Cristo, nostra Pasqua,
è stato immolato!

1 Corinzi 5:8 Celebriamo dunque la festa non con il lievito vecchio,
né con lievito di malizia e di perversità, ma con azzimi di sincerità
e di verità.

Possiamo notare che le autorità religiose del tempo di Gesù Cristo
usarono molto il lievito, proprio come al giorno d’oggi.

Luca 12:1 Gesù cominciò a dire anzitutto ai discepoli:
«Guardatevi dal lievito dei farisei, che è l'ipocrisia

Nel Vecchio Testamento nel giorno di Pasqua gli antichi ebrei
schiavi in Egitto furono salvati perche’ ubbidirono il comando
dell’Eterno Dio e uccisero un agnello rappresentante Gesù Cristo.

Quando l’angelo della morte vide il sangue sulle porte delle loro
case, passò oltre e colpì ogni primogenito egiziano, uomo o bestia
che non ebbe questo segno.

Esodo 12:12 In quella notte io passerò per il paese d'Egitto
e colpirò ogni primogenito nel paese d'Egitto, uomo o bestia;
così farò giustizia di tutti gli dei dell'Egitto. Io sono il Signore!
Esodo 12:13 Il sangue sulle vostre case sarà il segno
che voi siete dentro: io vedrò il sangue e passerò oltre,
non vi sarà per voi flagello di sterminio, quando io colpirò
il paese d'Egitto.
Esodo 12:14 Questo giorno sarà per voi un memoriale;
lo celebrerete come festa del Signore: di generazione
in generazione, lo celebrerete come un rito perenne.

Esodo 12:15 Per sette giorni voi mangerete azzimi.
Gia dal primo giorno farete sparire il lievito dalle vostre case,
perché chiunque mangerà del lievitato dal giorno primo
al giorno settimo, quella persona sarà eliminata da Israele.

Esodo 12:16 Nel primo giorno avrete una convocazione sacra;
nel settimo giorno una convocazione sacra: durante questi giorni
non si farà alcun lavoro; potrà esser preparato solo ciò che deve
essere mangiato da ogni persona.

Esodo 12:26 Allora i vostri figli vi chiederanno:
Che significa questo atto di culto?

Esodo 12:26 Voi direte loro: E' il sacrificio della pasqua per il Signore,
il quale è passato oltre le case degli Israeliti in Egitto, quando colpì
l'Egitto e salvò le nostre case» Il popolo si inginocchiò e si prostrò.

Gesù Cristo venne come nostra Pasqua.

Gli apostoli, ricevendo lo Spirito Santo divennero
le dodici basamenti nel muro della Nuova Gerusalemme.

No Pasqua, No Espiazione, No Salvezza.

Gesù Cristo fu il perfetto sacrificio che espiò e morì
per i nostri peccati.

La Pasqua è collegata al giorno dell’Espiazione
che è GIORNO DI DIGIUNO.

Da quando Gesù Cristo morì per i nostri peccati tutti i sacrifici
degli animali non sono più richiesti.

I sacrifici degli animali non poterono cancellare i nostri peccati,
mentre il sangue di Gesù Cristo lo fece.

Luca 22:1 Si avvicinava la festa degli Azzimi, chiamata Pasqua,

Marco 14:16 I discepoli andarono e, entrati in città,
trovarono come aveva detto loro e prepararono per la Pasqua.

Marco 14:17 Venuta la sera, egli giunse con i Dodici.
Marco 14:18 Ora, mentre erano a mensa e mangiavano,
Gesù disse: «In verità vi dico, uno di voi,
colui che mangia con me, mi tradirà».
Marco 14:19 Allora cominciarono a rattristarsi
e a dirgli uno dopo l'altro: «Sono forse io?»

Marco 14:20 Ed egli disse loro: «Uno dei Dodici,
colui che intinge con me nel piatto.
Marco 14:21 Il Figlio dell'uomo se ne va, come sta scritto di lui,
ma guai a quell'uomo dal quale il Figlio dell'uomo è tradito!
Bene per quell'uomo se non fosse mai nato!»
Marco 14:22 Mentre mangiavano prese il pane e, pronunziata
la benedizione, lo spezzò e lo diede loro, dicendo:
«Prendete, questo è il mio corpo».

Marco 14:23 Poi prese il calice e rese grazie, lo diede loro
e ne bevvero tutti.
Marco 14:24 E disse: «Questo è il mio sangue,
il sangue dell'alleanza versato per molti.
Marco 14:25 In verità vi dico che io non berrò più del frutto
della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo nel regno di Dio».

I sacrifici degli animali furono sostituiti con il sacrificio
di Gesù Cristo.

Come abbiamo visto sopra Gesù Cristo istituì il Pane e il Vino
come simboli della Sua Carne e Sangue.

Sono simboli.

Non è vero come insegna la chiesa cattolica nella loro dottrina
della transustanziazione.

FESTE DELLE PRIMIZIE - PENTECOSTE

Pentecoste, cinquantesimo giorno sette settimane
dopo la consacrazione del raccolto, Giorno delle Primizie.

Numeri 28:26 Il giorno delle primizie, quando presenterete
al Signore una oblazione nuova, alla vostra festa delle settimane,
terrete una sacra adunanza; non farete alcun lavoro servile.

Deuternomomio 16:10 poi celebrerai la festa delle settimane
per il Signore tuo Dio, offrendo nella misura della tua generosità
e in ragione di ciò in cui il Signore tuo Dio ti avrà benedetto.

[11] Gioirai davanti al Signore tuo Dio tuo, tuo figlio, tua figlia,
il tuo schiavo e la tua schiava, il levita che sarà nelle tue città
e l'orfano e la vedova che saranno in mezzo a te, nel luogo
che il Signore tuo Dio avrà scelto per stabilirvi il suo nome.

[12] Ti ricorderai che sei stato schiavo in Egitto e osserverai
e metterai in pratica queste leggi.

Possiamo facilmente dire che non siamo stati schiavi in Egitto,
ma siamo stati in realità schiavi di Satana, alcuni di noi
di spontanea volontà, altri ingannati.

Tutti i veri credenti sono stati liberati dalla prigionia di Satana.

Notate l’ordine di gioire davanti al Signore,

Nel Nuovo Testamento la Pentecoste viene considerata
come il tempo della nascita della chiesa.

Atti 2:1[/color] Mentre il giorno di Pentecoste stava per finire,
si trovavano tutti insieme nello stesso luogo.
Atti 2:2 Venne all'improvviso dal cielo un rombo, come di vento
che si abbatte gagliardo, e riempì tutta la casa dove si trovavano.
Atti 2:3 Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano
e si posarono su ciascuno di loro;

Atti 2:4 ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono
a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro
il potere d'esprimersi.Il primo gruppo fu battezzato e ricevette
lo Spirito Santo come fu successo agli apostoli nella stanza
di sopra. Divennero la chiesa.

Atti 2:41 Allora coloro che accolsero la sua parola furono battezzati
e quel giorno si unirono a loro circa tremila persone.

Gli apostoli che ricevettero lo Spirito Santo divennero
le 12 basamenti nel muro della Nuova Gerusalemme.

Apocalisse 21:14 Le mura della città poggiano su dodici basamenti,
sopra i quali sono i dodici nomi dei dodici apostoli dell'Agnello.

l Numeri Strongs per lingue <1100>, hanno il seguente significato:

1a) La lingua o il dialetto particolare usato da un popolo
lo distingue dalle altre nazioni.

Questo fu un grande miracolo, gli apostoli parlarono in altre lingue
e furono capiti dai Giudei osservanti di ogni nazione.

Atti2:5 Si trovavano allora in Gerusalemme Giudei osservanti
di ogni nazione che è sotto il cielo.

Come tutte le solennita, è estremamente importante riconoscere
e ricordare questo giorno

No Spirito Santo, No Salvezza.

Questo è veramente un giorno di festeggiamento.

LA FESTA DELLE TROMBE

Ecco alcuni aspetti della festa delle Trombe nel Nuovo Testamento.

Il Libro dell’Apocalisse viene introdotto con una Tromba.

Apocalisse 1:10 Rapito in estasi, nel giorno del Signore,
udii dietro di me una voce potente, come di tromba, che diceva:

In tutto il Libro dell’Apocalisse c’è la strana situazione
che la voce è come di tromba.

Questo deve significare che tutti gli avveninmenti
nel Libro dell’Apocalisse non sono normali, ma piuttosto
una specie di guerra.

Gli ultimi squilli di tromba annunciano il deterioramento drammatico
della situazione in quanto il ritorno di Gesù Cristo è vicino.

Apocalisse 8:13 Vidi poi e udii un'aquila che volava nell'alto
del cielo e gridava a gran voce: «Guai, guai, guai agli abitanti
della terra al suono degli ultimi squilli di tromba che i tre angeli
stanno per suonare!»

È il segnale di suonare l’allarme per le Tribulazioni sia per gli Ebrei
che per le Chiese.

Nel Vecchio Testamento la Festa delle Trombe disegna
il tempo della seconda venuta di Gesù Cristo.

Nella prima venuta Gesù Cristo venne come neonato
in una mangiatoia.

Nel Nuovo Testamento la Festa delle Trombe disegna il secondo
ritorno di Gesù Cristo in grande gloria e potere.

Questo sarà un terrificante avvenimento sconvolgente.

Tutti sentiranno lo squillo soprannaturale della tromba
e tutti vedranno Gesù Cristo che verrà per stabilire
il Regno di Dio sulla terra.

Quando Gesù Cristo arriverà sarà tempo di togliere il velo
da tutte le nazioni.

Apocalisse 11: 15 Il settimo angelo suonò la tromba
e nel cielo echeggiarono voci potenti che dicevano:
«Il regno del mondo appartiene al Signore nostro
e al suo Cristo: egli regnerà nei secoli dei secoli».

La Festa delle Trombe è una comandata santa convocazione
o santo Sabbath annuale.

Levitico 23:4 Queste sono le solennità del Signore,
le sante convocazioni che proclamerete nei tempi stabiliti.

Levitico 23:24 Parla agli Israeliti e ordina loro:
Nel settimo mese, il primo giorno del mese sarà per voi
riposo assoluto, una proclamazione fatta a suon di tromba,
una santa convocazione.
Levitico 23:25 Non farete alcun lavoro servile e offrirete
sacrifici consumati dal fuoco in onore del Signore».

La Festa delle Trombe deve essere celebrata nel settimo mese,
il primo giorno del mese, giorno di riposo, santo Sabbath
fatto a suon di tromba,

Apocalisse 19:11 Poi vidi il cielo aperto, ed ecco un cavallo bianco;
colui che lo cavalcava si chiamava «Fedele» e «Verace»:
egli giudica e combatte con giustizia.
Quando suona la settima tromba:

1 Corinzi 15:52 in un istante, in un batter d'occhio,
al suono dell'ultima tromba; suonerà infatti la tromba
e i morti risorgeranno incorrotti e noi saremo trasformati.

1 Thessalonicesi 4:16 Perché il Signore stesso, a un ordine,
alla voce dell'arcangelo e al suono della tromba di Dio,
discenderà dal cielo. E prima risorgeranno i morti in Cristo;

Apocalisse 11:15 Il settimo angelo suonò la tromba
e nel cielo echeggiarono voci potenti che dicevano:
«Il regno del mondo appartiene al Signore nostro
e al suo Cristo: egli regnerà nei secoli dei secoli».

È anche tempo di risurrezione:

Nel Vecchio Testamento le Trombe furono usate per:

1. Chiamare il popolo d’Iraele al raduno
2. Chiamare i leaders tribali al raduno.
3. Suonare l’allarme di guerra e come segnale per attaccare
il nemico.
4. Accompagnare le lodi dell’assemblea alle solennità/feste
stabilite.
5. Annunciare le celebrazioni della nuova luna, ogni mese.
6. Proclamare l’incoronazione dei re.
7. Annunciare l’anno del Giubileo.

Apocalisse 19:6 Udii poi come una voce di una immensa folla
simile a fragore di grandi acque e a rombo di tuoni possenti,
che gridavano: «Alleluia. Ha preso possesso del suo regno
il Signore, il nostro Dio, l'Onnipotente.

Apocalisse 19:6 Rallegriamoci ed esultiamo, rendiamo a lui gloria,
perché son giunte le nozze dell'Agnello; la sua sposa è pronta,

Apocalisse 19:6 le hanno dato una veste di lino puro splendente»
La veste di lino sono le opere giuste dei santi.

Apocalisse 19:6 Allora l'angelo mi disse: «Scrivi: Beati gli invitati
al banchetto delle nozze dell'Agnello!» Poi aggiunse:
«Queste sono parole veraci di Dio».

Il grande giorno delle Trombe è prossimo.
Che il Signore ci trovi degni di partecipare al banchetto
delle nozze dell’Agnello.

Matteo 24:30 Allora comparirà nel cielo il segno del Figlio
dell'uomo e allora si batteranno il petto tutte le tribù della terra,
e vedranno il Figlio dell'uomo venire sopra le nubi del cielo
con grande potenza e gloria.

Matteo 24:31 Egli manderà i suoi angeli con una grande tromba
e raduneranno tutti i suoi eletti dai quattro venti, da un estremo
all'altro dei cieli.

IL GIORNO DELL’ESPIAZIONE

Giorno di digiuno per l’espiazione della nostra anima.

Levitico 23:27 Il decimo giorno di questo settimo mese
sarà il giorno dell'espiazione; terrete una santa convocazione,
vi mortificherete e offrirete sacrifici consumati dal fuoco
in onore del Signore.

Levitico 23:27 In quel giorno non farete alcun lavoro;
poiché è il giorno dell'espiazione, per espiare per voi davanti
al Signore, vostro Dio.

Levitico 23:27 Ogni persona che non si mortificherà
in quel giorno, sarà eliminata dal suo popolo.

Levitico 23:27 Ogni persona che farà in quel giorno
un qualunque lavoro, io la eliminerò dal suo popolo.

Levitico 23:27 Non farete alcun lavoro. E' una legge perenne
di generazione in generazione, in tutti i luoghi dove abiterete.

Levitico 23:27 Sarà per voi un sabato di assoluto riposo
e dovrete mortificarvi: il nono giorno del mese,
dalla sera alla sera dopo, celebrerete il vostro sabato».

Questo giorno ha un rapporto con la Pasqua che rappresenta
la morte di Gesù Cristo sulla croce.

Questo giorno ricorda il sacrificio di Gesù Cristo morto
al nostro posto per i nostri peccati.

Dal tempo dei nostri primi genitori Adamo e Eva siamo tutti nati
sotto la maledizione della morte.

Romani 5:12 Quindi, come a causa di un solo uomo il peccato
è entrato nel mondo e con il peccato la morte, così anche
la morte ha raggiunto tutti gli uomini, perché tutti hanno peccato.

Inoltre tutti noi abbiamo peccato.

Romani 3:23 tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio,

La morte di Gesù Cristo come perfetto Agnello della Pasqua
ha fatto possibile che noi possiamo essere con Dio.

1 Timoteo 2:5 Uno solo, infatti, è Dio e uno solo il mediatore fra Dio
e gli uomini, l'uomo Cristo Gesù,

Nostro Santo e Virtuoso Dio non avrebbe mai potuto avere
un rapporto con i peccatori.

È come aspettarsi che un cubetto di ghiaccio non si sciolga
in mezzo a un’esplosione nucleare.

Per questa ragione avevamo bisogno di un mediatore
che espiasse, in modo che potesse avere luogo il nostro rapporto
con l’Eterno Dio.

Ebrei 9:15 Per questo egli è mediatore di una nuova alleanza,
perché, essendo ormai intervenuta la sua morte
per la rendenzione delle colpe commesse sotto la prima alleanza,
coloro che sono stati chiamati ricevano l'eredità eterna
che è stata promessa.

Nel Vecchio Testamento, le ordinanze nel giorno dell’Espiazione
furono molto importanti.

Venivano prese due capri, uno che rappresentava Gesù Cristo
veniva ucciso in sacrificio espiatorio, l’altro che rappresentava
i peccati della nazione veniva rilasciato nel deserto.

È riferito come Azazel che rappresenta Satana.

Levitico 16:7 Poi prenderà i due capri e li farà stare davanti
al Signore all'ingresso della tenda del convegno
Levitico 16:8 e getterà le sorti per vedere quale dei due
debba essere del Signore e quale di Azazel.
Levitico 16:9 Farà quindi avvicinare il capro che è toccato
in sorte al Signore e l'offrirà in sacrificio espiatorio;
Levitico 16:10 invece il capro che è toccato in sorte
ad Azazel sarà posto vivo davanti al Signore, perché si compia
il rito espiatorio su di lui e sia mandato poi ad Azazel nel deserto.

Senza il sacrificio e l’espiazione di Gesù Cristo per i nostri peccati
non potremmo essere salvi e avere vita eterna.

LA FESTA DELLE CAPANNE

Levitico 23:34 Parla agli Israeliti e riferisci loro: Il quindici di questo
settimo mese sarà la festa delle capanne per sette giorni,
in onore del Signore.
Levitico 23:35 Il primo giorno vi sarà una santa convocazione;
non farete alcun lavoro servile.
Levitico 23:36 Per sette giorni offrirete vittime consumate
dal fuoco in onore del Signore. L'ottavo giorno terrete la santa
convocazione e offrirete al Signore sacrifici consumati con il fuoco.
E' giorno di riunione; non farete alcun lavoro servile.

Levitico 23:37 Queste sono le solennità del Signore nelle quali
proclamerete sante convocazioni, perché si offrano al Signore
sacrifici consumati dal fuoco, olocausti e oblazioni,
vittime e libazioni, ogni cosa nel giorno stabilito,
oltre i sabati del Signore,
Levitico 23:38 oltre i vostri doni, oltre tutti i vostri voti e tutte
le offerte volontarie che presenterete al Signore.

Levitico 23:39 Ora il quindici del settimo mese, quando avrete
raccolto i frutti della terra, celebrerete una festa al Signore
per sette giorni; il primo giorno sarà di assoluto riposo
e così l'ottavo giorno.
Levitico 23:40[/color] Il primo giorno prenderete frutti degli alberi migliori:
rami di palma, rami con dense foglie e salici di torrente
e gioirete davanti al Signore vostro Dio per sette giorni.
Levitico 23:41 Celebrerete questa festa in onore del Signore,
per sette giorni, ogni anno. E' una legge perenne di generazione
in generazione. La celebrerete il settimo mese.

La Festa delle Capanne disegna il settimo giorno nel piano di Dio.

Un giorno del Signore è come mille anni, comunemente
chiamato il millennio.

2 Pietro 3:8 Una cosa però non dovete perdere di vista, carissimi:
davanti al Signore un giorno è come mille anni e mille anni
come un giorno solo

Al momento attuale siamo alla fine dei 6,000 anni o sesto giorno
del piano di Dio.

Corrisponde completamente al settimo giorno Sabbath,
giorno di riposo.

La terra sarà restaurata come il Giardino dell’Eden
e in questo periodo Satana sarà imprigionato.

Apocalisse 20:2 Afferrò il dragone, il serpente antico –
cioè il diavolo, satana - e lo incatenò per mille anni;
Apocalisse 20:3 lo gettò nell'Abisso, ve lo rinchiuse
e ne sigillò la porta sopra di lui, perché non seducesse più
le nazioni, fino al compimento dei mille anni.
Dopo questi dovrà essere sciolto per un pò di tempo.

Quando prendiamo in considerazione che al giorno d’oggi
Satana è il dio del mondo, istigando menzogne, morte
e grande malvagità è facile vedere che il mondo sarà
un posto molto diverso senza la sua presenza.

La sorgente del potere degli attuali leaders politici e religiosi
sarà incatenato per mille anni

È anche tempo della prima risurrezione.

Apocalisse 20:5 gli altri morti invece non tornarono in vita
fino al compimento dei mille anni. Questa è la prima risurrezione.
Apocalisse 20:6 Beati e santi coloro che prendon parte
alla prima risurrezione. Su di loro non ha potere la seconda morte,
ma saranno sacerdoti di Dio e del Cristo e regneranno con lui
per mille anni.

Dovremmo pensare a queste cose quando siamo scoraggiati
del nostro trantran quotidiano.

Dopo essere intervenuto negli affari del mondo Cristo regnerà
sulla terra per mille anni.

La Sua venuta drammatica è dipinta dalla Festa delle Capanne.

Sarà un periodo di pace, gioia, felicità e armonia come
non è stata mai vista dalla creazione dell’uomo.

Tutte le cose che abbiamo ardentemente desiderato per tutta
la nostra vita diventeranno realtà.

È tempo del grande raccolto di anime

Isaia 11:1 Un germoglio spunterà dal tronco di Iesse,
un virgulto germoglierà dalle sue radici.
Isaia 11:2 Su di lui si poserà lo spirito del Signore, spirito
di sapienza e di intelligenza, spirito di consiglio e di fortezza,
spirito di conoscenza e di timore del Signore.
Isaia 11:3 Si compiacerà del timore del Signore.
Non giudicherà secondo le apparenze e non prenderà
decisioni per sentito dire;

Isaia 11:4 ma giudicherà con giustizia i miseri e prenderà
decisioni eque per gli oppressi del paese. La sua parola sarà
una verga che percuoterà il violento; con il soffio delle sue labbra
ucciderà l'empio.
Isaia 11:5 Fascia dei suoi lombi sarà la giustizia, cintura
dei suoi fianchi la fedeltà.
Isaia 116 Il lupo dimorerà insieme con l'agnello, la pantera
si sdraierà accanto al capretto; il vitello e il leoncello pascoleranno
insieme e un fanciullo li guiderà.

Isaia 11:7 La vacca e l'orsa pascoleranno insieme; si sdraieranno
insieme i loro piccoli. Il leone si ciberà di paglia, come il bue.
Isaia 11:8 Il lattante si trastullerà sulla buca dell'aspide;
il bambino metterà la mano nel covo di serpenti velenosi.
Isaia 11:9 Non agiranno più iniquamente né saccheggeranno
in tutto il mio santo monte, perché la saggezza del Signore
riempirà il paese come le acque ricoprono il mare.
Isaia 11:10 In quel giorno la radice di Iesse si leverà a vessillo
per i popoli, le genti la cercheranno con ansia, la sua dimora
sarà gloriosa.

Come possiamo notare dal summenzionato anche la natura
degli animali cambierà.

È ora che dividiamo le benedizioni con gli altri.
Non dobbiamo pensare che queste benedizioni siano solo per noi
e lper a nostra famiglia.

Ci dobbiamo anche renderci conto che si tratta di un piccolo
assaggio delle grandi benedizioni spirituali della festa futura.

Benedizioni al di là della nostra comprensione.

Nel Vecchio Testamento il concetto era che un decimo del reddito
doveva essere usato per il periodo delle Solennità.

Barnaba 19:8 Renderai comune ogni cosa col tuo prossimo
e non dirai che è tua. Se avete in comune ciò che è incorruttibile,
quanto più quello che è corruttibile. Non essere loquace, laccio
di morte è la bocca. Per quanto potrai, sarai casto per la tua anima.
Barnaba 19:9 Non avere le mani larghe nel prendere,
e strette nel dare. Amerai come la pupilla del tuo occhio
chi ti dice la parola di Dio.

Alcuni insegnano che questa festa e le altre non siano più valide
al giorno d’oggi.

Non è per niente vero.

Come abbiamo ripetutamente scritto Sabbath e le Solennità
saranno celebrate con certezza nel futuro.

Anche le solennità come per esempio « Le Nuove Lune »
che al giorno d’oggi non conosciamo saranno celebrate.

Se le chiese avessero osservato queste “nominate solennità
del Signore”, e non avessero architettato solennità e giorni
che le scritture ci fanno sapere che sono pagane,
Dio son sarebbe sul punto di giudicare il mondo,
specialmente la Sua Chiesa.

Isaia 66:23 In ogni mese al novilunio, e al sabato di ogni settimana,
verrà ognuno a prostrarsi davanti a me, dice il Signore.

Il summenzionato non è mai successo, ma siate assicurati
che succederà.

Se rifiuteremmo di ubbidire, saremmo puniti.

Al giorno d’oggi ci rifiutiamo senza mezzi termini di adorare
e consideriamo il comando un peso.

Zaccaria 14:16Allora fra tutte le genti che avranno combattuto
contro Gerusalemme, i superstiti andranno ogni anno
per adorare il re, il Signore degli eserciti, e per celebrare
la solennità delle capanne.
Zaccaria 14:17 Se qualche stirpe della terra non andrà
a Gerusalemme per adorare il re, il Signore degli eserciti,
su di essa non ci sarà pioggia.

Zaccaria 14:18 Se la stirpe d'Egitto non salirà e non vorrà
venire, sarà colpita dalla stessa pena che il Signore ha inflitta
alle genti che non sono salite a celebrare la festa delle capanne.
Zaccaria 14:19 Questo sarà il castigo per l'Egitto e per tutte
le nazioni che non saliranno a celebrare la festa delle capanne.

Il summenzionato non è mai successo, ma siate assicurati
che succederà.

Per coloro che dicono che riguarda solo Israele hanno bisogno
di leggere attentamente

il verso 17 « Se qualche stirpe della terra »

Quale parole non riusciamo a capire? Eppure sono chiare.

In caso non abbiamo ancora capito, il verso 19 ci chiarisce
le conseguenze in caso di disubbidienza di celebrare la festa
delle capanne: « Sarà il castigo per tutte le nazioni »

A noi la scelta, o accettare quello che dice la bibbia o gettare il libro.
È chiarissimo che questi comandi saranno applicati alla fine
del millennio.

Le Solennità dell’Eterno dipingono il Suo grande piano per l’umanità.

Sono d’accordo che la mia comprensione e osservazione
di queste solennita non sono all’altezza.

Rifiutarli con ribellione significa che non abbiamo nessuna idea
dei piani dell’Eterno Dio.

Siccome « La chiesa cristiana » ha deciso di spontanea volontà
di rifiutare questi giorni e accettare i giorni contraffatti
del nostro avversario, Domenica, Pasqua e Natale, la maggioranza
dei fedeli è tenuta all’oscuro del Suo piano meraviglioso.

È veramente incredibile che questi giorni di festeggiamento
siano considerati pesi e sofferenze.

L’ULTIMO GRANDE GIORNO

Questo giorno segue immediatamente l’ultimo dei sette giorni
della Festa delle Capanne ed è riferito come l’Ultimo Grande Giorno.

Io credo che questa festa che viene all’ottavo giorno della Festa
delle Capanne dipinge molte cose:

1) Il periodo della liberazione di Satana dalla fossa senza fondo
per un pò di tempo.

Apocalisse 20:3 lo gettò nell'Abisso, ve lo rinchiuse e ne sigillò
la porta sopra di lui, perché non seducesse più le nazioni,
fino al compimento dei mille anni. Dopo questi dovrà essere
sciolto per un pò di tempo.

La prima parte di questo verso tratta l’imprigionamento di Satana
durante i mille anni del regno di Gesù Cristo.

L’ultima parte del verso tratta della liberazione di Satana
per un pò di tempo.

2) Credo che sarà anche tempo di molte risurrezioni e giudizi.

Dopo 1000 anni di pace durante il periodo della sua liberazione,
Satana ingannerà ancora le nazioni per farle lottare
contro il loro Creatore.

Apocalisse 20:8 e uscirà per sedurre le nazioni ai quattro punti
della terra, Gog e Magòg, per adunarli per la guerra:
il loro numero sarà come la sabbia del mare.
Apocalisse 20:9 Marciarono su tutta la superficie della terra
e cinsero d'assedio l'accampamento dei santi e la città diletta.
Ma un fuoco scese dal cielo e li divorò.
Apocalisse 20:10 E il diavolo, che li aveva sedotti, fu gettato
nello stagno di fuoco e zolfo, dove sono anche la bestia
e il falso profeta: saranno tormentati giorno e notte
per i secoli dei secoli.

3) Satana incontrerà il suo destino nel Lago di Fuoco.
(Molto probabilmente alla fine del breve tempo dopo
la sua liberazione)

Non mi stupisce che Gesù Cristo abbia parlato della festa
nell'ultimo grande giorno della festa

Giovanni 7:37 Nell'ultimo giorno, il grande giorno della festa,
Gesù levatosi in piedi esclamò ad alta voce:
«Chi ha sete venga a me e beva

4) Gli angeli ribelli saranno giudicati in questo giorno.

Giuda 1:6 e che gli angeli che non conservarono la loro dignità
ma lasciarono la propria dimora, egli li tiene in catene eterne,
nelle tenebre, per il giudizio del gran giorno.

5) Questo è il giorno della collera di Dio contro gli esseri umani
ribelli che rifiutano di pentirsi.

Apocalisse 6:17 perché è venuto il gran giorno della loro ira,
e chi vi può resistere?

6) Questa è l’applicazione progettata da Dio dal principio.

In questo momento un vasto numero di anime che precedentemente
non ha avuto l’opportunità di capire il progetto di Dio
ha l’ultima occasione per salvarsi.

I santi di Dio insegneranno a queste anime come osservare
i Comandamenti.

Il seguente è veramente il nostro obiettivo.

Apocalisse 22:1 Mi mostrò poi un fiume d'acqua viva limpida
come cristallo, che scaturiva dal trono di Dio e dell'Agnello.

Apocalisse 22:2 In mezzo alla piazza della città e da una parte
e dall'altra del fiume si trova un albero di vita che
dà dodici raccolti e produce frutti ogni mese; le foglie dell'albero
servono a guarire le nazioni.
Apocalisse 22:3 E non vi sarà più maledizione. Il trono di Dio
e dell'Agnello sarà in mezzo a lei e i suoi servi
lo adoreranno;

Apocalisse 22:4 vedranno la sua faccia e porteranno
il suo nome sulla fronte.
Apocalisse 22:5 Non vi sarà più notte e non avranno
più bisogno di luce di lampada, né di luce di sole, perché il Signore Dio
li illuminerà e regneranno nei secoli dei secoli.
Apocalisse 22:6 Poi mi disse: «Queste parole sono certe e veraci.
Il Signore, il Dio che ispira i profeti, ha mandato il suo angelo
per mostrare ai suoi servi ciò che deve accadere tra breve.

7) Questo è il principio dell’Eternità


Messaggi di Peter James







Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
 
LE SOLENNITÀ
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ULTIMI TEMPI :: PASSOVER-
Andare verso: