ULTIMI TEMPI


 
IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi
Ultimi argomenti
» se donerai un sorriso
Sab Ott 19, 2013 6:09 pm Da filippo

» una stella ti fa ricordare
Ven Ott 11, 2013 10:02 pm Da filippo

» dona l'amore
Ven Ott 11, 2013 9:12 pm Da filippo

» un ricordo
Gio Ott 10, 2013 9:14 pm Da filippo

» il cielo e il sole e il mare
Gio Ott 10, 2013 9:14 pm Da filippo

» LADRO DEL TEMPO
Gio Ott 10, 2013 7:00 pm Da filippo

» TORNADO MOSTRO IN USA
Sab Ott 05, 2013 5:38 pm Da filippo

» GUARDAVO LA BELLEZZA
Ven Ott 04, 2013 9:35 pm Da filippo

» INGHILTERRA, USA, AUSTRALIA, CANADA SONO PEGGIO DI SODOMA
Mer Ott 02, 2013 7:36 pm Da filippo

» QUANDO IL TUO CUORE
Mar Ott 01, 2013 3:10 pm Da filippo


contatori internet

http://www.finedeitempi.altervista.org/

 

http://www.peterjamesx.com/

Chi è in linea
In totale ci sono 4 utenti in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 4 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

Il numero massimo degli utenti in linea è stato 98 il Mer Nov 26, 2014 10:00 pm

Condividere | 
 

 LA MONTAGNA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
filippo



Data d'iscrizione : 27.01.10
Età : 37

MessaggioOggetto: LA MONTAGNA   Dom Mag 22, 2011 4:16 pm

Molte persone leggendo questo documento si vedono coinvolti
in qualche specie di battaglia che profondamente influisce
un giorno dopo l’altro sulla loro vita.

C’è sempre qualcosa o qualcuno contrario.

Il ricco opprime il povero.

Una razza disprezza un’altra.

Una lista senza fine.

Spesso tolleriamo delle cose che non dovremo,
perché non sappiamo cosa fare.

Qualche volta ci viene fatto sapere ma non crediamo per niente.

Tutti noi commettiamo la mancanza di discernimento.

Questo difetto ci rende molto inefficaci nella lotta contro il nemico,
la cui esistenza è accettata dalla maggioranza della gente.

Senza discernimento le nostre vite molto occupate sono piene
di frustrazioni e fallimenti, nascoste sotto la falsa apparenza
“tutto va bene.”

Soffriamo in silenzio

Possiamo essere arricchiti e ottenuto applausi pubblici,
ma nella profondità del nostro cuore sentiamo che c’è qualcosa
di molto sbagliato.

Siamo stati ipnotizzati talmente abilmente che siamo veramente ignari
di quello che sta succedendo intorno a noi.

Spesso siamo incapaci di conoscere le astuzie del nemico.

Efesini 6:11 Rivestitevi dell'armatura di Dio,
per poter resistere alle insidie del diavolo.

Se non riconosciamo il nemico o le sue strategie comuni
come possiamo essere dei guerrieri efficaci?

Passiamo la maggior parte della nostra vita in allenamento
con l’ombra inutilmente agitando i modi all’aria.

Apocalisse 3:17 Tu dici: «Sono ricco, mi sono arricchito;
non ho bisogno di nulla», ma non sai di essere un infelice,
un miserabile, un povero, cieco e nudo.

Leggete il documento LA VESTE sulla nudità.

A causa del nostro modo di pensare ci troviamo esattamente
nella situazione contraria a quella detta dall’Eterno.

Noi diciamo: Sono ricco, mi sono arricchito; non ho bisogno di nulla

L’Eterno dice Tu sei povero

Secondo questo verso Gesù Cristo ci valuta
entrando nei dettagli che non abbiamo nemmeno considerato.

Il fatto è che la valutazione non può essere considerata dalla ricchezza.

Tu sei povero
Tu sei miserabile
Tu sei cieco
Tu sei nudo

Possiamo notare che la nostra vera condizione è deplorabilmente
inadeguata, con la conseguenza che stiamo in schiavitù
e in prigione per tutta la nostra vita.

Per questa ragione l’Eterno sta cercando delle persone
che liberano i poveri sfortunati dalla prigione e essere per loro un rifugio.

Non stiamo resistendo né al nemico né alle sue frecce infocate.

Giacomo 4:7 Sottomettetevi dunque a Dio;
resistete al diavolo, ed egli fuggirà da voi.

Non ci rendiamo conto che dobbiamo agire e come dobbiamo agire.

Matteo 21:21 . . . ma anche se direte a questo monte:
Levati di lì e gettati nel mare, ciò avverrà.

Ho sentito un pastore predicare che è ridicolo dire di muovere un monte
e gettarlo nel mare.

Non ha capito per nulla quello che Gesù Cristo stava dicendo.

Il principio di questo verso dice: «In verità vi dico: Se avrete fede
e non dubiterete….”

La fede è un prerequisito per rimuovere la montagna.

È molto probabile che una persona abbia fede e non essere in dubbio,
ma se è cieca innanzitutto non può vedere la montagna.

Se uno non tiene gli occhi aperti come può sapere che la montagna
sta bloccando il suo sentiero e che è la causa della sua miseria,
infelicità, fallimento spirituale e nudità?

Molte persone credono di ridare la vista con la loro abilità.

Il riaquisto della vista ha bisogno del miracolo dell’Eterno.

La maggioranza delle persone guarite da Gesù Cristo erano cieche.

Giovanni 9:32 Da che mondo è mondo, non s'è mai sentito dire
che uno abbia aperto gli occhi a un cieco nato.

Quando c’è una montagna che può distruggerci ci è stato chiaramente
detto che con totale fede dobbiamo non soltanto toglierla
ma anche gettarla nelle profondità del mare, in modo che non sia
più rivista.

Quindi non sarà più un ostacolo e uno scoglio.

È un dato di fatto che la profondità dell’oceano
è più profondo delle altezze delle montagne più alte.

Il Marianas Trench nelle Isole della Mariana nell’Oceano Pacifico
Ovest Nord si trova a 36,000 feet sotto il livello del mare

Il Mt. Everest al confine del Nepal, Tibet e Cina, è la montagna
più grande del mondo con una elevazione di 29,035 feet (8850 metri).

Qualsiasi sia la natura della vostra montagna.

Qualsiasi sia la misura della vostra montagna, deve essere
completamente levata e gettata nel mare.

Spesso speriamo che qualche grande “Spirituale” sia in grado
di levare la nostra montagna.

Tristemente molti preti dicono che possono farlo, perchè credono
di essere i proponenti ufficiali della montagna di Dio.

Loro stessi diventano mediatori e non Gesù Cristo con il risultato
che l’individuo non ha l’opportunità di crescere e diventare un guerriero
nel proprio diritto.

Qualche volta la montagna viene levata immediatamente.

Altre volte un pezzo alla volta

Qui il cieco viene guaritoe è stato necessario del fango sopra gli occhi

Ha dovuto anche lavarsi.

Giovanni 9:14 era infatti sabato il giorno in cui Gesù aveva fatto del fango
e gli aveva aperto gli occhi.
Giovanni 9:15 Anche i farisei dunque gli chiesero di nuovo
come avesse acquistato la vista. Ed egli disse loro:
«Mi ha posto del fango sopra gli occhi,
mi sono lavato e ci vedo».

Qui il cieco viene guarito a tappee è stato necessario che l’uomo
alzasse gli occhi.

Marco 8:23 Allora (Gesù Cristo) preso il cieco per mano,
lo condusse fuori del villaggio e, dopo avergli messo della saliva sugli occhi,
gli impose le mani e gli chiese: «Vedi qualcosa?».
Marco 8:23 Quegli, alzando gli occhi, disse: «Vedo gli uomini,
poiché vedo come degli alberi che camminano».
Marco 8:23 Allora gli impose di nuovo le mani sugli occhi
ed egli ci vide chiaramente e fu sanato e vedeva a distanza ogni cosa.

Qui i ciechi sono guariti immediatamente,ma hanno avuto bisogno
della fede

Matteo 9:28 Entrato in casa, i ciechi gli si accostarono, e Gesù disse loro:
«Credete voi che io possa fare questo?». Gli risposero: «Sì, o Signore!».
Marco 9:29 Allora toccò loro gli occhi e disse: «Sia fatto a voi secondo
la vostra fede».
Marco 9:29 E si aprirono loro gli occhi. Quindi Gesù li ammonì dicendo:
«Badate che nessuno lo sappia!»

La canzone “Scalate Ogni Montagna’,per quanto riguarda
la nostra camminata cristianaè completamente sbagliata.

Ho diretto molti cori di questo pezzo di musica in chiese
di tutta l’Inghilterra.
Ora posso vedere che il concetto è sbagliatissimo.

Non siamo stati chiamati per scalare ogni montagna

Non siamo stati chiamati per andare intorno ad ogni montagna

Non siamo stati chiamati per passare attraverso ogni montagna

È ora che incominciamo a parlare della nostra montagna,ordinandole
in fede di essere levata e gettata nella profondità del mare

Siamo stati chiamati di levare tutte le montagne.

Solamente allora possiamo agire come siamo stati chiamati guerrieri.

C’erano montagne reali da ogni parte degli israeliti.

Dietro di loro c’era la montagna dell’esercito del Faraone.

Di fronte a loro c’era la montagna del Mar Rosso Mosè e gli israeliti
erano apparentemente intrappolati, spaventati, temendo
di fare una morte orribile.

L’Eterno aveva detto:

Esodo 14:15 Il Signore disse a Mosè: «Perché gridi verso di me?
Ordina agli Israeliti di riprendere il cammino.È ora che incominciamo
a parlare in fede alle nostre montagne e procedere.

Poi dobbiamo anche incoraggiare gli altri a seguire il nostro esempio.

Sono stato molto interessato a un rapporto di David Hathaway,
che ho incontrato una volta.

È l’autore di una rivista chiamata Visione Profetica.

È un predicatore del Vangelo in Russia.

È un predicatore sincero e molto entusiasta.

(Tenete a mente che aveva pregato per migliaia di persone
e molte di esse erano state guarite.)

Per ritornare in Russia e specialmente in Ucraina
aveva bisogno delle analisi per la polmonite.

Avevano trovato che non aveva la polmonite, ma bensì il cancro.

Aveva capito che non poteva servire Dio efficacemente con mezzo
polmone e una cura di chemoterapia.

Mercoledì era andato all’ospedale e aveva chiesto quanto polmone
gli avrebbero tolto.

Ecco una citazione della rivista Autumn 2003

La mia montagna era un cancro al polmone.

Quest’anno ho dovuto levare una montagna nella mia vita.
Avevo detto: “Signore, come posso ritornare in Russia, predicare
e dire che Tu sei l’Altissimo Dio dei miracoli che ha il potere di fare
qualsiasi cosa, compreso la guarigione del cancro,
se mi tagliano il polmone in seguito alla chemoterapia?

Se hai finito con me, se il mio ministero è finito, allora non guarirmi,
perchè se non posso più predicare il vangelo allora non ho più motivo
di vivere!

Ma se vuoi che io ritorni in Russia e in Ucrania e finire il mio lavoro
che mi hai dato da fare, allora voglio che Tu mi guarisca completamente.”…

Dio mi aveva detto: “Davide, hai nella tua vita una montagna
che devi spostare. Questa montagna è levare il cancro dal tuo polmone.

Se credi che puoi essere completamente guarito senza operazione,
allora niente è impossibile.”

Stavo leggendo:

Geremia 33:6 “li curerò e li risanerò;

Geremia 33:20-21 “Non violerò la mia alleanza con Davide”

Salmi 89:35 “Non mentirò a Davide”,

Geremia 32:17 & 27. “Qualcosa è forse impossibile per me con Dio?”

Lunedi ero ritornato all’ospedale, tubi giù nel mio polmone
cercando il cancro,

Ma Dio mi aveva già data la risposta.

Sapevo che il cancro era sparito.

I dottori guardandomi stupiti mi avevano detto: “Non hai il cancro.”
Non ero andato da un evangelista curativo.

Ero andato alla Parola di Dio e Dio mi aveva completamente guarito

- nessuna operazione, nessun cura –

Ho avuto solo Dio e la Bibbia ed è stato tutto quello di cui avevo bisogno
per confondere i dottori.

Erano rimasti sbalorditivi, non hanno creduto in Dio, - ma io si.

Io credo in un Dio di potere e miracoli.

. . . .La mia responsabilità davanti a Dio non è solo predicare il Vangelo,
ma mostrare il potere del nostro Dio con autorità - abbiamo il potere
dello Spirito Santo e abbiamo il potere nel Nome di Gesù Cristo.
.
Oggi Dio ha bisogno di predicatori che conoscono il Suo potere
e la Sua autorità

Ho imparato di ricevere da Dio l’autorità e agire in potere – perchè?-

Perchè fino al ritorno di Gesù Cristo io possa essere testimone
della Gloria di Dio in un mondo che non Lo conosce.”

Fine della citazione

Tutto quello che posso dire è Amen e Amen.

Ora che lo sapete, cosa farete prima che sia veramente troppo tardi
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
LA MONTAGNA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» MONTAGNA IN FIERA - 28/30 agosto 2015 - Castiglione dei Pepoli
» La montagna degli Dei (albi n.184/185/186)
» La Verità è territoriale?
» numero civico dipinto
» Room box cucina di montagna

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ULTIMI TEMPI :: DOCUMENTI DI PETER JAMES-
Andare verso: