ULTIMI TEMPI


 
IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi
Ultimi argomenti
» se donerai un sorriso
Sab Ott 19, 2013 6:09 pm Da filippo

» una stella ti fa ricordare
Ven Ott 11, 2013 10:02 pm Da filippo

» dona l'amore
Ven Ott 11, 2013 9:12 pm Da filippo

» un ricordo
Gio Ott 10, 2013 9:14 pm Da filippo

» il cielo e il sole e il mare
Gio Ott 10, 2013 9:14 pm Da filippo

» LADRO DEL TEMPO
Gio Ott 10, 2013 7:00 pm Da filippo

» TORNADO MOSTRO IN USA
Sab Ott 05, 2013 5:38 pm Da filippo

» GUARDAVO LA BELLEZZA
Ven Ott 04, 2013 9:35 pm Da filippo

» INGHILTERRA, USA, AUSTRALIA, CANADA SONO PEGGIO DI SODOMA
Mer Ott 02, 2013 7:36 pm Da filippo

» QUANDO IL TUO CUORE
Mar Ott 01, 2013 3:10 pm Da filippo


contatori internet

http://www.finedeitempi.altervista.org/

 

http://www.peterjamesx.com/

Chi è in linea
In totale ci sono 3 utenti in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 3 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

Il numero massimo degli utenti in linea è stato 98 il Mer Nov 26, 2014 10:00 pm

Condividere | 
 

 IL PENTIMENTO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
filippo



Data d'iscrizione : 27.01.10
Età : 37

MessaggioOggetto: IL PENTIMENTO   Lun Giu 20, 2011 7:21 pm


Il mondo si trova in uno stato pietoso
perchè non amiamo il nostro prossimo

Nei 10 Comandamenti Gesù Cristo ha detto:

Matteo 22:39 . . . . . Amerai il prossimo tuo come te stesso.

Siamo talmente in pasticci che al giorno d’oggi
non amiamo nemmeno noi stessi.

Quando facciamo del male o danneggiamo gli altri è nostro dovere
umiliarci e farci perdonare.
Molto spesso pontifichiamo su questo e altro,
giustificando le nostre menzogne e azioni sbagliate
piuttosto che fare quello che bisogna fare.

Cosa credete che significa il commando:
“Confessate perciò i vostri peccati gli uni agli altri”
Non significa per niente andare da un prete e confessare.

Significa che bisogna andare direttamente dalla persona offesa
e confessare il nostro peccato.

2 Timoteo1:7 Dio infatti non ci ha dato uno Spirito
di timidezza, ma di forza, di amore e di saggezza.

I Proverbi lo dicono senza mezzi termini.

Proverbi 13:19 …….. ma è abominio per gli stolti staccarsi dal male.

É imperativo che ci valutiamo con attenzione,
altrimenti ci troviamo tagliati fuori dall’Eterno Dio.

Numeri 15: 30 Ma la persona che agisce con deliberazione,
nativo del paese o straniero, insulta il Signore;
essa sarà eliminata dal suo popolo.
Numeri 15: 30 Poiché ha disprezzato la parola del Signore
e ha violato il suo comando, quella persona dovrà essere eliminata;
porterà il peso della sua colpa».

Se mi avete offeso, come potete aiutarmi
se lo confessate ad un’altra persona ?

Giacomo 5:16 Confessate perciò i vostri peccati gli uni agli altri
e pregate gli uni per gli altri per essere guariti.
Molto vale la preghiera del giusto fatta con insistenza.

Durante l’estate c’erano due bambine che giocavano nel giardino.
Una aveva 4 anni e l’altra 8 anni.
La bambina di 4 anni aveva involontariamente offeso l’altra
e subito si era scusata.
Non c’è da meravigliarsi che Gesù Cristo ha detto
che bisogna diventare come in bambini.

Questo da per scontato cio che deve essere ancora dimostrato:
«Siete veramente convertiti? »

Citare la bibbia ai ribelli è un esercizio inutile

Matteo 18:3 «In verità vi dico: se non vi convertirete
e non diventerete come i bambini,
non entrerete nel regno dei cieli
Matteo 18:4 Perciò chiunque diventerà piccolo
come questo bambino, sarà il più grande nel regno dei cieli.

L’aposto Paolo mette tutta la questione nel suo contesto
nei seguenti versi dove si può notare
che i problemi dovrebbero essere affrontati dalle parti coinvolte.
Non è detto che devono essere coinvolte altre persone.

Se il colpevole non dice la verità e non riconosce il suo sbaglio,
il diavolo entrerà e la situazione peggiorerà.

Non si può essere perdonati per un peccato che non si conosce.

Dobbiamo dire la verità al nostro prossimo.

Leggete : FRATELLI E IL PROSSIMO

Non dobbiamo mai dare un posto al diavolo nella nostra vita.
Non dobbiamo addolorare lo Spirito Santo
Dobbiamo perdonarci a vicenda

Lo Spirito Santo e il diavolo non possono dimorare
nello stesso posto allo stesso momento

Efesini 4:25 Perciò, bando alla menzogna:
dite ciascuno la verità al proprio prossimo;
perché siamo membra gli uni degli altri.
Efesini 4:26 Nell'ira, non peccate; non tramonti il sole
sopra la vostra ira,
Efesini 4:27 e non date occasione al diavolo.

Efesini 4:28 Chi è avvezzo a rubare non rubi più,
anzi si dia da fare lavorando onestamente con le proprie mani,
per farne parte a chi si trova in necessità.
Efesini 4:29 Nessuna parola cattiva esca più dalla vostra bocca;
ma piuttosto, parole buone che possano servire
per la necessaria edificazione, giovando a quelli che ascoltano.
Efesini 4:30 E non vogliate rattristare lo Spirito Santo di Dio,
col quale foste segnati per il giorno della redenzione.

Efesini 4:31 Scompaia da voi ogni asprezza, sdegno,
ira, clamore e maldicenza con ogni sorta di malignità.
Efesini 4:32 Siate invece benevoli gli uni verso gli altri,
misericordiosi, perdonandovi a vicenda
come Dio ha perdonato a voi in Cristo.

Milioni e milioni di persone hanno un conceto sbagliato
riguardo il pentimento.
Molti si sono messi come nostri insegnanti,
quando non hanno alcuna base della cristianità con il risultato
che il cieco guida il cieco.

Ecco quello che Gesù Cristo ha detto:

Luca 6:39 Disse loro anche una parabola:
«Può forse un cieco guidare un altro cieco?
Non cadranno tutt'e due in una buca?

Non ci può essere il pentimento quando l’orgoglio, l’arroganza
e l’ego sono il centro della nostra vita.

Leggete :
: EGO – CONFRONTANDO IL NOSTRO PIU’ GRANDE PROBLEMA


Il pentimento deve essere preceduto da vera umiltà.
Non ci sarà mai pentimento senza l’umiltà

Ebrei 12:15 vigilando che nessuno venga meno
alla grazia di Dio. Non spunti né cresca alcuna radice velenosa
in mezzo a voi e così molti ne siano infettati;
Ebrei 12:16 non vi sia nessun fornicatore
o nessun profanatore, come Esaù, che in cambio
di una sola pietanza vendette la sua primogenitura
Ebrei 12:17 E voi ben sapete che in seguito,
quando volle ereditare la benedizione, fu respinto,
perché non trovò possibilità che il padre mutasse sentimento,
sebbene glielo richiedesse con lacrime.

É completamente sbagliato pensare che possiamo adottare l’attitudine
della chiesa cattolica che confessando i peccati siamo assolti
e possiamo continuare a peccare.

Il pentimento significa determinazione di non peccare più.

Abbiamo visto che le lacrime di Esau furono inutili.

Dobbiamo levarci dalla mente che l’Eterno Dio è talmente disperato
di salvarci che possiamo fare tutto quello che vogliamo
e ci accetterà con le braccia aperte dandoci un grosso bacio

Luca 6:41 Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio
del tuo fratello, e non t'accorgi della trave che è nel tuo?
Luca 6:42 Come puoi dire al tuo fratello:
Permetti che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio,
e tu non vedi la trave che è nel tuo?
Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio
e allora potrai vederci bene nel togliere la pagliuzza
dall'occhio del tuo fratello.

La ragione della cecità è data di sopra

Efesini 4:27 e non date occasione al diavolo.

Nell’Apocalisse, capitolo 3 è detto ai credenti
che non sapevano di essere ciechi e nudi.
Se siete in diniego, ma non conoscete la vostra vera condizione
come potete pentirvi?
É una contraddizione

Apocalisse 3:17 Tu dici: «Sono ricco, mi sono arricchito;
non ho bisogno di nulla», ma non sai di essere un infelice,
un miserabile, un povero, cieco e nudo.

La prima condizione è umiliarsi.
Se non lo si fa, si ritorna indietro
e il poco della verità che si ha volatilizza

Per mia esperienza personale, molte persone ignorano la realtà
della loro situazione e continuano come niente fosse
anche quando la loro vita è in gioco.
É incredibile, ma vero

La soluzione della cecità è data nei seguenti documenti:
SIETE NUDI?

L’ANGUSTA VIA


Apocalisse 3:18 Ti consiglio di comperare da me oro purificato
dal fuoco per diventare ricco, vesti bianche per coprirti
e nascondere la vergognosa tua nudità
e collirio per ungerti gli occhi e ricuperare la vista.

Se solo potessimo capire che la vera cristianità
non è un esercizio intelletuale, potremo migliorare la nostra realazione
con l’Eterno Dio.
Purtroppo la maggior parte di noi preferisce vivere una menzogna.
É come se fossimo ignari del fatto
che il lago del fuoco aspetta tutti i menzogneri.

Apocalisse 22:15 Fuori i cani, i fattucchieri, gli immorali,
gli omicidi, gli idolàtri e chiunque ama e pratica la menzogna!

Apocalisse 21:8 Ma per i vili e gl'increduli, gli abietti
e gli omicidi, gl'immorali, i fattucchieri, gli idolàtri
e per tutti i mentitori è riservato lo stagno ardente di fuoco
e di zolfo. E' questa la seconda morte»

Non possiamo trattare i nostri peccati alla leggera,
come se fossero una cosa da niente.
Alcuni pensano che dicendo delle parole magiche tutto andrà bene.

Leggete: COS’É IL PECCATO?

Il peccato è principalmente contro l’Eterno Dio.
Il più delle volte i nostri peccati coinvolgono altre persone,
quindi dobbiamo andare dalla persona offesa e chiedere perdono.
Poi dobbiamo sostituire quello che abbiamo rovinato o rubato.
Alla fine dobbiamo confessare il peccato all’Eterno Dio.

É sbagliato pensare che possiamo confessarci da un prete.

Inoltre è un grande sbaglio credere
che la Penitenza sostituisce il Pentimento

Leggete:
L'ABOMINAZIONE DELLA CONFESSIONE



La Penitenza è l’atto dell’espiazione per un peccato.
É un’abominazione e significa che il sacrificio di Gesù Cristo
fu insufficiente per cancellare i peccati.

Non potete battervi con una frusta, strisciare in ginocchio
o dire delle Ave Marie per espiare i peccati.

Solo il sangue di Gesù Cristo può cancellare i peccati

Colossesi 1:14 per opera del quale abbiamo la redenzione,
la remissione dei peccati.

Ebrei 9:12 non con sangue di capri e di vitelli,
ma con il proprio sangue entrò una volta per sempre
nel santuario, procurandoci così una redenzione eterna.

É sbagliato immaginare che potete commettere delle atrocità
che hanno un effetto devastante sulla vita degli altri
e in privato della votra casa fate pace con “Dio”
e tutto andrà bene.

Se ci rendessimo conto che dobbiamo prima di tutto
fare pace con nostro fratello, penseremo molte volte
prima di offendere gli altri

1 Giovanni 4:20 Se uno dicesse: «Io amo Dio»,
e odiasse il suo fratello, è un mentitore.
Chi infatti non ama il proprio fratello che vede,
non può amare Dio che non vede.

Dobbiamo umilmente e sinceramente cercare il perdono
di coloro ai quali abbiamo fatto del male.

Matteo 5: 23 Se dunque presenti la tua offerta sull'altare
e lì ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te,
Matteo 5: 24 lascia lì il tuo dono davanti all'altare
e và prima a riconciliarti con il tuo fratello
e poi torna ad offrire il tuo dono.

Matteo 5: 25 Mettiti presto d'accordo con il tuo avversario
mentre sei per via con lui, perché l'avversario
non ti consegni al giudice e il giudice alla guardia
e tu venga gettato in prigione.
Matteo 5: 26 In verità ti dico: non uscirai di là finché
tu non abbia pagato fino all'ultimo spicciolo!

Dobbiamo fare molto attenzione all’istante comunicazione.
In passato le nostre parole erano sentite solo da poche persone,
ora in un momento milioni e milioni di persone hanno accesso all’Internet.

La rimozione di questa informazione è impossibile come non sentire
e non parlare di quello che è stato detto.

Guai a tutti quelli che postano disinformazioni nell’Internet
e ingannano gli altri.
É un peccato imperdonabile, perchè la persona
che diffonde la menzogna non può fare direttamente riparazione
a quelli che sono stati danneggiati.

La maggioranza di noi pensa di essere: “più santo di te.”

Abbiamo detto da molti anni che le nostre scelte influiscono
sui nostri figli.

Deuteronomio 30:19 Prendo oggi a testimoni contro di voi
il cielo e la terra: io ti ho posto davanti la vita e la morte,
la benedizione e la maledizione; scegli dunque la vita,
perché viva tu e la tua discendenza,

Le scelte fatte dai nostri genitori possono ora affettarci.
Segue che le scelte che facciamo affettano i nostri fligli
e nipoltini

Parecchi profeti del disprezzato Vecchio Testamento
furono dei giganti spirituali.
Non solo furono preoccupati dei loro peccati,
ma anche di quelli dellla loro nazione.

Daniele lo fu

Daniele 9:20 Mentre io stavo ancora parlando e pregavo
e confessavo il mio peccato e quello del mio popolo Israele
e presentavo la supplica al Signore Dio mio per il monte santo
del mio Dio

Geremia lo fu

Lamentazioni 5:7 I nostri padri peccarono e non sono più,
noi portiamo la pena delle loro iniquità.

I Salmisti lo furono

Salmi 106:6 Abbiamo peccato come i nostri padri,
abbiamo fatto il male, siamo stati empi.

I Salmisti lo furono

Neemia 1:6 siano i tuoi orecchi attenti, i tuoi occhi aperti
per ascoltare la preghiera del tuo servo;
io prego ora davanti a te giorno e notte per gli Israeliti, tuoi servi,
confessando i peccati, che noi Israeliti abbiamo commesso
contro di te; anch'io e la casa di mio padre abbiamo peccato.

Cosa significa per noi al giorno d’oggi?
Significa che non dovete pentirvi solo dei vostri peccati,
ma anche di quelli dei vostri antenati, perchè ci sono delle persone
che stanno soffrendo a causa delle vostre azioni
e a quelle dei vostri antenati.

Se siete incapaci di essere sinceri sulla vostra condizione,
come potete essere sinceri sulla condizione degli altri?

Molte persone hanno un’idea sbagliata di se stessi.
Fanno quello che credono sia buono e importante.
poi sono confusi e ogni giorno affogano
profondamente nel pantano.
Rifiutano categoricamente di accettare la loro vera posizione.
Proprio come Giobbe, rifiutano la loro attuale condizione.
quindi dovranno imparare con lezioni più severe di quelle
di Giacobbe

Ho sperimentato delle situazioni assurde
e non posso credere che questi cristiani immaginano veramente
che sotto il regno di Gesù Cristo sarà lo stesso come al giorno d’oggi.

Ho visto dei cristiani che non parlano ad altri parenti
ma frequentano le stesse riunioni settimanali.

Ho visto alcuni cristiani che frequentano le riunioni
in una parte della città e altri della stessa famiglia
dall’altra parte della città.

Non è solamente assurdo, ma completamente inaccettabile.

Efesini 4:26 Nell'ira, non peccate; non tramonti il sole sopra la vostra ira,

Fatto: Non dipende da noi umiliarsi

Fatto: Il pentimento è un dono dell’Eterno Dio.

Tempo fa sono ritornato nelle Indie Occidentali.
Sono arrivato nel sabato di pomeriggio e il lunedi seguente sono andato
nell’ufficio di una persona che aveva subito un torto
da parte di un membro della mia famiglia.

Gli avevo detto che ero venuto per chiedergli scusa
per il male che il membro della mia famiglia gli aveva fatto.
La persona era rimasta stupefata e mi aveva detto:
“Non lo avresti potuto se Dio non ti avesse concesso l’autorità di farlo.”

Queste parole mi avevano fatto piacere perchè dimostravano
che la persona si rendeva perfettamente conto dell’Eterno Dio.

Non devo mai verificare quando le persone mi dicono bugie.
Non devo fare ricerche.
Non devo fare nessuna domanda.
Se ho bisogno di sapere, la verità mi sarà fatta chiara
al momento opportune.

Se vi rivolgete alla persona alla quale avete fatto del male,
non fate lo sbaglio di peggiorare la situazione aggiungendo delle bugie.

Siete pentiti che il nostro governo usa le tasse, cioè il nostro denaro
per torturare e uccidere persone che non ci hanno fatto nulla di male?

Voi “cristiani” siete a conoscenza che le vostre offerte di milioni di dollari
a Israele sono usate per distruggere case, frutteti, boschetti di olivi
e altre piantagioni dei palestinesi che non hanno case, cibo
e nessun posto dove andare?
Siete al corrente di questo?

I bambini del depleted uranium, siete pentiti di questo orribile disastro
che i nostri governi stanno commettendo?

Come ho detto se non vi umiliate dei vostri peccati,
come possono queste foto disturbarvi e forzarvi ad agire?






Fatima Ahmed è nata a Fallujah con deformità e due teste
http://www.thewe.cc/weplanet/news/depleted_uranium_iraq_afghanistan_balkans.html





Orrore: Una donna giace sulla strada davanti l’Ospedale Generale
a Port-au-Prince dove sono curate le persone contagiate dal colera

http://www.dailymail.co.uk/news/worldnews/article-1330430/Haiti-cholera-outbreak-Desperate-naked-woman-collapsed-streets.html

Sopportate questi atti immorali?
Dove siete nella vostra scala a pioli del pentimento?

C’è da fare parecchio pentimento personale e internazionale

Ora che lo sapete, cosa farete prima che sia veramente troppo tardi?
Messaggi di Peter James
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
IL PENTIMENTO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ULTIMI TEMPI :: DOCUMENTI DI PETER JAMES-
Andare verso: