ULTIMI TEMPI


 
IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi
Ultimi argomenti
» se donerai un sorriso
Sab Ott 19, 2013 6:09 pm Da filippo

» una stella ti fa ricordare
Ven Ott 11, 2013 10:02 pm Da filippo

» dona l'amore
Ven Ott 11, 2013 9:12 pm Da filippo

» un ricordo
Gio Ott 10, 2013 9:14 pm Da filippo

» il cielo e il sole e il mare
Gio Ott 10, 2013 9:14 pm Da filippo

» LADRO DEL TEMPO
Gio Ott 10, 2013 7:00 pm Da filippo

» TORNADO MOSTRO IN USA
Sab Ott 05, 2013 5:38 pm Da filippo

» GUARDAVO LA BELLEZZA
Ven Ott 04, 2013 9:35 pm Da filippo

» INGHILTERRA, USA, AUSTRALIA, CANADA SONO PEGGIO DI SODOMA
Mer Ott 02, 2013 7:36 pm Da filippo

» QUANDO IL TUO CUORE
Mar Ott 01, 2013 3:10 pm Da filippo


contatori internet

http://www.finedeitempi.altervista.org/

 

http://www.peterjamesx.com/

Chi è in linea
In totale ci sono 4 utenti in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 4 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

Il numero massimo degli utenti in linea è stato 98 il Mer Nov 26, 2014 10:00 pm

Condividere | 
 

 LA VESTE ...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
filippo



Data d'iscrizione : 27.01.10
Età : 37

MessaggioOggetto: LA VESTE ...   Mer Set 14, 2011 11:03 pm

Recentemente un messaggio di Henry Gruver,
con dei commenti sulle vesti dei vincitori
mi ha chiarito le dichiarazioni bibliche di cui ero familiare.
 
Fiumi di ripercussioni di quello che aveva detto
continuavano a passarmi davanti.
 
Desidero condividere con voi questi pensieri.
 
Spero di mettere nel mio website alcuni dei suoi messaggi
come audio messaggi.
Sfortunatamente il suo website è sparito dall’Internet.
 
Non sono per niente sorpreso!!!
 
Ci preoccupiamo molto della nostra apparenza
e dei nostri abbigliamenti.
La maggioranza della gente, compreso i bambini
vogliono vestiti all’ultima moda.
 
Siamo talmente assorti al nostro abbigliamento fisico
che ignoriamo la realtà di quella spirituale.
 
Malgrado ci mettiamo i migliori vestiti alla Domenica/Sabbath,
Gesù Cristo fa la seguente dichiarazione sulla Sua chiesa
 
Apocalisse 3:14 All'angelo della Chiesa di Laodicèa scrivi:
Così parla l'Amen, il Testimone fedele e verace,
il Principio della creazione di Dio:
Apocalisse 3:15 Conosco le tue opere:
tu non sei né freddo né caldo.
Magari tu fossi freddo o caldo!
Apocalisse 3:16 Ma poiché sei tiepido,
non sei cioè né freddo né caldo,
sto per vomitarti dalla mia bocca.
 
Apocalisse 3:17 Tu dici: «Sono ricco, mi sono arricchito;



non ho bisogno di nulla»,
ma non sai di essere un infelice,
un miserabile, un povero, cieco e nudo.
Apocalisse 3:18 Ti consiglio di comperare da me
oro purificato dal fuoco per diventare ricco,
vesti bianche per coprirti
e nascondere la vergognosa tua nudità
e collirio per ungerti gli occhi e ricuperare la vista.
 
Apocalisse 3:19 Io tutti quelli che amo li rimprovero
e li castigo. Mostrati dunque zelante e ravvediti.
Apocalisse 3:20 Ecco, sto alla porta e busso.
Se qualcuno ascolta la mia voce e mi apre la porta,
io verrò da lui, cenerò con lui ed egli con me.
 
Ecco una chiesa lussuosa, la chiesa Ladocena,
comune al giorno d’oggi.
La maggioranza delle persone dichiarano di fare parte
della chiesa di Filadelfia.
 
Molte persone sono contente di vivere una menzogna.
 
I fedeli di questo tipo di chiesa credono
di non avere bisogno di niente,
perchè  hanno cibo in abbondanza,
abiti all’ultima moda, trasporti, sports senza fine
e divertimenti di tutti i tipi immaginabili.
 
La valutazione di Gesù Cristo della Sua chiesa è opposta
a quello che le chiese percepiscono.
Gesù Cristo dice che in realtà sono infelici, miserabili,
poveri, ciechi e nudi.
 
La Verità è molto diversa.
 
Malgrado i loro abiti all’ultima moda sono nudi.


Malgrado le loro ricchezze sono poveri.
Malgrado i loro divertimenti, le vacanze
e tutti i conforti sono miserabili e  infelici
Malgrado vedono sono ciechi e completamente incapaci
di riconoscere la verità.
 
Molte di queste persone vanno alla messa alla domenica,
ai corsi di formazione biblica, agli studi della bibbia
e a altre attività della chiesa. 
Spesso sono lontani da Gesù Cristo.
Sono felici di seguire le tradizioni degli uomini
piuttosto che ascoltare l’Eterno Dio.
Come possono essere in questa condizione terribile?
 
La loro situazione fisica , ricchezza
e prosperità non hanno niente a che fare
con la loro condizione spirituale.
Questo è un grande schiaffo morale
per i predicatori della salute e della ricchezza.
 
Ci è stato detto che c’è uno spirito nell’uomo.
 
Giobbe 32:8 Ma certo c’è uno spirito nell'uomo;
l'ispirazione dell'Onnipotente lo fa intelligente.
 
Per definizione lo spirito non è fisico.
 
Quindi i nostri vestiti non possono coprire
i nostri corpi spirituali e la sua condizione.
 
Le cose dello spirito si trovano in un regno
e quelle fisiche in un altro.
 
Luca 24:36 Mentre essi parlavano di queste cose,
Gesù in persona apparve in mezzo a loro e disse:
«Pace a voi!».


Luca 24:37 Stupiti e spaventati credevano di vedere un fantasma.
Luca 24:38 Ma egli disse: «Perché siete turbati,
e perché sorgono dubbi nel vostro cuore?
Luca 24:39 Guardate le mie mani e i miei piedi: s
ono proprio io! Toccatemi e guardate;
uno spirito non ha carne e ossa come vedete che io ho».
 
Quando gli apostoli dissero di avere visto uno spirito,
Gesù Cristo non disse loro che stavano dicendo
delle assurdità, ma aveva loro spiegato
la differenza tra il corpo fisico e lo spirito fisico.
 
Da quello che Gesù Cristo disse possiamo dedurre
che lo spirito umano assomiglia esattamente al corpo fisico.
La differenza è che lo spirito fisico non ha carne e ossa.
 
Quando moriamo il nostro spirito ritorna a Dio
che ce lo diede in primo luogo.
 
Ecclesiaste 12:7 e ritorni la polvere alla terra,
com'era prima e lo spirito torni a Dio che lo ha dato.
Naturalmente il defunto non sa nulla.
 
Ecclesiaste 9:5 I vivi sanno che moriranno,
ma i morti non sanno nulla;
non c'è più salario per loro,
perché il loro ricordo svanisce.
 
Generalmente il defunto viene abbigliato,
tuttavia leggiamo due volte:
 
Giobbe 1:21 e disse: «Nudo uscii dal seno di mia madre,
e nudo vi ritornerò. Il Signore ha dato, il Signore ha tolto,
sia benedetto il nome del Signore!»


Ecclesiaste 5:15 Come è uscito nudo dal grembo
di sua madre, così se ne andrà di nuovo come era venuto,
e dalle sue fatiche non ricaverà nulla da portar con sé.
 
A un certo punto la nudità dei veri fedeli sarà coperta
con una veste candida.
 
Apocalisse 6:9 Quando l'Agnello aprì il quinto sigillo,
vidi sotto l'altare le anime di coloro che furono immolati
a causa della parola di Dio
e della testimonianza che gli avevano resa.
Apocalisse 6:10 E gridarono a gran voce:
«Fino a quando, Sovrano, tu che sei santo e verace,
non farai giustizia e non vendicherai il nostro sangue
sopra gli abitanti della terra?»
Apocalisse 6:11 Allora venne data a ciascuno
di essi una veste candida e fu detto loro
di pazientare ancora un poco, finché fosse completo
il numero dei loro compagni di servizio 
e dei loro fratelli che dovevano essere uccisi come loro.
 
Possiamo vedere che “queste anime”
gridarono a gran voce, quindi in grado di comunicare. 
 
Notiamo anche che indossavano delle vesti bianche.
 
Io credo che si tratti di una relazione testuale
e non di un’allegoria.
 
Apocalisse 19:8 le hanno dato una veste
di lino puro splendente»
 
La veste di lino sono le opere giuste dei santi. 
 
Le vesti bianche di lino sono le opere giuste dei santi.  

Ecco un problema.
 
In modo interessante leggiamo:
 
Isaia 64:6 Siamo divenuti tutti come una cosa impura
e come panno immondo sono tutti i nostri atti
di giustizia tutti siamo avvizziti come foglie,
le nostre iniquità ci hanno portato via come il vento.
 
Questo verso collega chiaramente la virtù alle vesti,
ma è un dato di fatto che TUTTE  le nostre virtù
sono come dei stracci sudici.
 
Per questa ragione ho detto costantemente
che l’Eterno non esige le nostre opere,
ma il pentimento delle nostre opere morte.
 
Ebrei 9:14 quanto più il sangue di Cristo,
che con uno Spirito eterno offrì se stesso
senza macchia a Dio, purificherà la nostra coscienza
dalla opere morte, per servire il Dio vivente?
 
Per questa ragione cito sempre il seguente:
 
Efesini 2:10 Siamo infatti opera sua,
creati in Cristo Gesù per le opere buone
che Dio ha predisposto perché noi le praticassimo.
 
Romani 13:12  La notte è avanzata, il giorno è vicino.
Gettiamo via perciò le opere delle tenebre
e indossiamo le armi della luce.
 
Dio accetta solo lo spirito vestito di azioni virtuosi
che sono fatte dalll’Eterno Dio attraverso la persona.



 
Sembra che l’alternativa sia nudità.
 
Lo spirito non può essere vestito di panni immondi.
 
Leggiamo:
Apocalisse 3:17 Tu dici: «Sono ricco, mi sono arricchito;
non ho bisogno di nulla», ma non sai di essere un infelice,
un miserabile, un povero, cieco e nudo.
 
Nella sua visione del paradiso Henry Gruver ha accennato
di avere visto le vesti bianche
che rappresentano veramente le opere dei virtuosi,
accettate dall’Eterno.
 
Ha detto che solo guardando le vesti si poteva
capire il tipo delle opere fatte dalla persona
durante la sua vita.
 
Per me è stata una cosa meravigliosa da capire.
 
Non c’è da meravigliarsi che i Ladiceni erano marcati
come nudi a causa della posizione del loro spirito. 
 
Matteo 22:11 Il re entrò per vedere i commensali
e, scorto un tale che non indossava l'abito nuziale,
Matteo 22:12 gli disse: Amico, come hai potuto entrare
qui senz'abito nuziale? Ed egli ammutolì.
Matteo 22:13 Allora il re ordinò ai servi:
Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre;
là sarà pianto e stridore di denti.
 
È un dato di fatto che il non virtuoso

si sente veramente a disagio
in presenza di qualcuno che è solo un pò virtuoso
e desidera allontanarsi al più presto possible.
 
Adamo e Eva furono talmente spaventati dopo
il loro peccato che cercarono di nascondersi dall’Eterno.
 
Non si erano resi conto che non c’era nessun posto
dove nascondersi una volta che siamo nelle tenebre:
 
Romani 2:19 e sei convinto di esser guida dei ciechi,
luce di coloro che sono nelle tenebre,
 
Efesini 5:8 Se un tempo eravate tenebra,
ora siete luce nel Signore. Comportatevi perciò
come i figli della luce;
 
Essendo ciechi siamo incapaci
di vedere la nostra vera condizione di nudità. 
 
Tristemente spesso siamo nelle tenebre
e siamo contenti di chiudere gli occhi
e le orecchie per non vedere e sentire.
 
Quindi la comunicazione è impossibile
fino a che non decidiamo di capovolgere la situazione
 
Matteo 13:15  Perché il cuore di questo popolo
si è indurito, son diventati duri di orecchi,
e hanno chiuso gli occhi, per non vedere con gli occhi,
non sentire con gli orecchi e non intendere
con il cuore e convertirsi, e io li risani.
 
Quando abbiamo gli occhi chiusi non possiamo
capire l’oscurità dello stato in cui ci troviamo.
 
Quando non possiamo vedere
non ci preoccupiamo della vostra nudità.
 
Siamo felici di gironzolare senza scopo


nella notte più buia.
 
Giovanni 1:5 la luce splende nelle tenebre,
ma le tenebre non l'hanno accolta.
 
Giovanni 3:19 E il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo,
ma gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce,
perché le loro opere erano malvagie.
Ma il peggio è che un tempo eravamo tenebre.
 
Efesini 5:8 Se un tempo eravate tenebra,
ora siete luce nel Signore.
Comportatevi perciò come i figli della luce;
Quando Adamo e Eva furono creati erano nudi
ma non vergognosi.
 
Prima del loro peccato i loro spiriti
erano in attesa della loro scelta:
“ L’Albero della Vita o l’Albero della morte.”
 
Genesi 2:23 Allora l'uomo disse:
«Questa volta essa è carne dalla mia carne
e osso dalle mie ossa.
La si chiamerà donna
perché dall'uomo è stata tolta».
24 Per questo l'uomo abbandonerà suo padre
e sua madre e si unirà a sua moglie
e i due saranno una sola carne.
25 Ora tutti e due erano nudi, l'uomo e sua moglie,
ma non ne provavano vergogna.
 
Avevano scelto l’albero della conoscenza del bene
e del male.
 
Avevano scelto la morte.
 
Genesi 2:16 Il Signore Dio diede questo comando all'uomo:
«Tu potrai mangiare di tutti gli alberi del giardino,


Genesi 2:17 ma dell'albero della conoscenza
del bene e del male non devi mangiare,
perché, quando tu ne mangiassi, certamente moriresti».
 
Il risultato della loro ribellione e del loro peccato
non fu soltanto la morte, ma anche la consapevolezza
della loro nudità.
 
Essendo stati fatti ad immagine del Creatore,
quando peccarono la luce che li copriva scomparve.
 
Erano marito e moglie ma vergognosi e paurosi,
perchè il loro spirito fu profondamente influito.
Il rapporto con il loro Creatore fu rotto. 
 
Spiritualmente furono completamente nudi
e in quello stato non avrebbero mai potuto partecipare
al banchetto nuziale.
 
Gesù Cristo era dovuto venire, soffrire
e morire per riparare la loro violazione,
in modo che potessero ancora avere gli abiti adatti,
creati in primo luogo. 
 
Gesù Cristo ha dovuto morire per correggere il disastro
della nudità del nostro spirito.
 
Tristemente molte persone preferiscono continuare
a rifiutare le istruzioni, benchè pretendino di essere cristiani.
 
Genesi 3:7 Allora si aprirono gli occhi di tutti e due
e si accorsero di essere nudi; intrecciarono foglie di fico
e se ne fecero cinture.
Genesi 3:8 Poi udirono il Signore Dio che passeggiava
nel giardino alla brezza del giorno e l'uomo con sua moglie
si nascosero dal Signore Dio, in mezzo agli alberi del giardino.
Genesi 3:9 Ma il Signore Dio chiamò l'uomo e gli disse:
«Dove sei?».
Genesi 3:10 Rispose: «Ho udito il tuo passo nel giardino:


ho avuto paura, perché sono nudo, e mi sono nascosto».
Genesi 3:11 Riprese: «Chi ti ha fatto sapere che eri nudo?
Hai forse mangiato dell'albero di cui ti avevo comandato
di non mangiare?».
Genesi 3:12 Rispose l'uomo: «La donna che tu mi hai posta accanto
mi ha dato dell'albero e io ne ho mangiato».
 
Chiaramente la loro idea di risolvere i loro problemi
non aveva funzionato.
 
Le foglie di fico non avevano nascosto la loro caduta spirituale,
così come i nostri riti, le nostre opere
e le moltitudini attività avvolgono la nostra pietosa
condizione spirituale.
 
Le azioni fisiche non possono nascondere le condizioni spirituali.
 
È veramente illusorio pensare che la nostra presunzione,
superbia, orgoglio, arroganza abbiano come risultato
un meraviglioso abito nuziale.
Purtroppo siamo come panni immondi, esponendo semplicemente
la nostra nudità spirituale
 
Come ho già detto Gesù Cristo aveva cercato una sposa casta
e aveva trovato una prostituta.
Adamo e Eva non avevano nessun posto dove nascondersi.
Allo stesso modo anche noi non abbiamo nessun posto
dove nasconderci.
 
Dottrine intelletuali, argomenti teologici
e parole della nostra bocca non nasconderanno
la vergogna della nostra nudità spirituale
che sarà esposta davanti a tutti.
 
L’Eterno non è interessato della nostra teologia,
ma piuttosto della nostra umiltà e ubbidienza.



Ecco delle domande pertinenti per tutti noi:
Siamo nudi?
I nostri abiti sono come panni immondi?
Stiamo permettendo all’Eterno di usarci,
permettendogli di fare per noi degli abiti virtuosi
che siano accettabili a Lui?
Se la risposta a queste questione e’ no,
allora abbiamo veramente bisogno di un’azione urgente
per rimediare rapidamente finchè c’è ancora tempo.
 
Apocalisse 3: 18 Ti consiglio di comperare da me (Gesù Cristo)
oro purificato dal fuoco per diventare ricco,
vesti bianche per coprirti e nascondere la vergognosa tua nudità
e collirio per ungerti gli occhi e ricuperare la vista.
 
Se rifiutiamo di agire non parteciperemmo al banchetto nuziale
 
Matteo 22:11 Il re entrò per vedere i commensali e,
scorto un tale che non indossava l'abito nuziale,
Matteo 22:12 gli disse: Amico, come hai potuto entrare
qui senz'abito nuziale? Ed egli ammutolì.
Matteo 22:13 Allora il re ordinò ai servi:
Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori
nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti.
Certamente nessuno di noi vuole essere trovato
in posizione di questa persona sfortunata che aveva
cercato di entrare al banchetto nuziale!!
 
Spero veramente no.
 
 
Messaggi di Peter James
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
LA VESTE ...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Ma come si veste Serena?
» I Cattivi del Cinema: il vostri preferiti
» CHI VESTE MEGLIO?
» M2Tech Young DSD, il mito cambia veste

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ULTIMI TEMPI :: DOCUMENTI DI PETER JAMES-
Andare verso: